Come tornare in forma ed energiche dopo la gravidanza

Guida Guida

Esercizi yoga per rilassare e ripristinare gli equilibri del corpo dopo la gravidanza!  

Gravidanza e parto sono due eventi intensi per la vita di una donna, nei quali viene messa in campo la femminilità più profonda.

Dopo la gravidanza e il puerperio bisogna riprendere contatto con il proprio centro e ripristinare il proprio equilibrio.

  • Procedete per gradi. Subito dopo il parto, per 40 giorni, dovete dedicarvi a voi stesse e al vostro bambino, senza eccessivi sforzi o stress
  • Vale la pena riprendere lentamente, con facili posizioni di rilassamento
  • La respirazione è importante per recuperare le energie e smuovere il diaframma


Posizioni semplici come la posizione del bambino aiutano a recuperare il contatto con il ventre e la respirazione addominale; anche la posizione del gatto è ottima, per distendere la schiena e mobilizzare il bacino.
Provate anche la posizione del piccolo ponte: sdraiate a terra, avvicinate i piedi ai glutei e, inspirando, contrarli sollevando il bacino gradualmente; mantenete la posizione, poi tornate con il bacino a terra. La posizione è utile per recuperare l'assetto del bacino.
 

Conclusa la prima fase dei 40 giorni, fino alla fine dell'allattamento, ci si può avvicinare alla pratica dello yoga in modo graduale. Riprendere contatto con voi stesse e con il vostro centro non è facile, soprattutto in una fase nella quale la stanchezza prende spesso il sopravvento.

Agite con posizioni a terra di allungamento e distensione, unite a posizioni nelle quali ci si concentra sull'apertura del respiro.

Il baricentro durante la gravidanza si era spostato per facilitare i movimenti con il pancione: in questo periodo post gravidanza dovete agire con semplici posizioni in piedi che ripristinano il centro di gravità.

  • Ad esempio, la posizione dell'albero, che dona equilbrio, ripristina il baricentro armonizza i muscoli delle gambe e migliora la concentrazione
  • Concentratevi anche sulle spalle, per contrastare la chiusura determinata dall'accoglienza del bambino e dal fatto di tenerlo sempre in braccio
  • Provate a questo proposito con la posizione dell'allungamento sulla sedia: mettetevi davanti alla seduta di una sedia, a gambe larghe quanto le spalle. Inspirate, sollevate le braccia lateralmente, poi in alto, allungando i fianchi. Piegate i gomiti e afferrateli con le mani opposte, poi flettete il busto in avanti e appoggiate i gomiti sulla sedia. Mantenete la posizione per qualche minuto, respirando con la parte posteriore della schiena e cercando di distendere le gambe
  • Per la zona pelvica, invece, provate la posizione delle gambe rovesciate: sdraiatevi, con le ginocchia piegate al petto, e distendete le gambe verticalmente, appoggiandole, se preferite, a una parete. Aprite le braccia a terra, piegando i gomiti. Contraete il perineo alla fine di ogni espirazione

Foto © Vibe Images - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI