Esercitarsi poco per volta, per controllare gli zuccheri

Guida Guida

Un po' come fare piccoli pasti durante il giorno, per controllare il livello di zuccheri nel sangue è utile allenarsi più volte al giorno.

Esercitarsi più volte al giorno, brevemente, in una sorta di snack-fitness, potrebbe avere ottimi effetti sul controllo del livello degli zuccheri nel sangue, efficace per dimagrire (oltre che in caso di malattie come il diabete).

Fare delle brevi ma intense sessioni di allenamento, anziché una sola, più lunga, potrebbe essere più utile a stare in forma e in salute 

Ma non solo: ci si allena più volentieri per 10 minuti 3 volte al giorno, che per mezz'ora di fila.

Allenarsi più volte al giorno a intervalli di diversa intensità aiuta a controllare il peso, la massa grassa, oltre che gli zuccheri nel sangue

In uno studio condotto nel 2012 su persone con sintomi di ipertensione, ad esempio, i volontari coinvolti sono riusciti a controllare meglio la pressione del sangue durante il giorno completando 3 sessioni di camminata da 10 minuti, anziché una sola da 30 minuti.
 

  • Il nuovo studio si è concentrato sugli zuccheri nel sangue
  • La ricerca è stata pubblicata su Diabetologia: i ricercatori della Nuova Zelanda hanno reclutato nove donne e uomini adulti con una resistenza all'insulina (confermata a livello medico), precursore molto comune al diabete di tipo 2
  • Gli studiosi hanno controllato la salute generale dei volontari, la loro capacità aerobica e la risposta degli zuccheri nel sangue al consumo di cibo
  • I volontari hanno riportato un grosso aumento di zuccheri nel sangue dopo aver mangiato, una condizione che è peraltro continuata per diverse ore
  • A questo punto, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di esercitarsi in diverse sessioni di allenamento separate durante il giorno

Nella prima ipotesi, si è trattato di camminare per 30 minuti sul tapis-roulant a velocità media, mezz'ora prima del pasto. Poi è stata tenuta traccia dei livelli di zucchero nel sangue fino al giorno successivo.
Nella seconda ipotesi invece l'allenamento è stato suddiviso in 3 sessioni da 12 minuti: una prima di colazione, una prima di pranzo e una prima di cena. Si è trattato di camminata a intervalli sul tapis roulant, ovvero camminata veloce per un minuto intervallata da un minuto di camminata lenta e così via per 12 minuti.
Nell'ultima versione dell'allenamento, i volontari hanno completato tre intervalli su tapis roulant intervallandoli con un minuto di allenamento alla resistenza per la parte superiore del corpo, con banda elastica. Ovvero: un minuto di camminata, uno di riposo, allenamento con banda elastica per un minuto, riposo per un minuto, e di nuovo sul tapis roulant, sempre per 12 minuti totali.
Dopo la camminata da 30 minuti, i livelli di zucchero erano più bassi, rispetto al test effettuato in condizioni di non-allenamento.
Ma dopo le due differenti ipotesi di "snack-fitness" gli effetti positivi di riduzione degli zuccheri sono rimasti visibili durante tutto il giorno e per le successive 24 ore.

Per chi volesse provare questo tipo di allenamento, non è necessario avere un tapis roulant in casa ma basta allenarsi a intervalli con 1 minuto a bassa intensità e uno ad alta (corsa veloce, camminata veloce, bicicletta veloce, corsa sulle scale).
L'intensità più elevata dovrebbe essere 9, in una scala da 1 a 10: tale intensità dovrà essere mantenuta per un minuto e seguita da bassa intensità per un altro minuto e così via.

FOTO: © Martinan - Fotolia.com

L'attività fisica di per sè regola i livelli di zucchero nel sangue: i muscoli, contraendosi, utilizzano zuccheri togliendoli quindi dal flusso del sangue.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI