Come scegliere il partner perfetto

Guida Guida

Vediamo insieme qual è il modo migliore per scegliere il partner perfetto: quali sono le caratteristiche che dobbiamo tenere in considerazione?

Partiamo da un assunto: il partner perfetto, probabilmente, non esiste. Detto questo, possiamo cercare di capire cosa fare per scegliere il partner adatto a noi, alla nostra personalità e al nostro modo di vedere il modo e di vivere la nostra vita.

I motivi che spesso sono dietro la scelta del partner sono istintivi, emozionali, legati alla nostra infanzia, ai geni, al background culturale e ambientale.

Consciamente o meno, siamo attratte da persone che, in qualche modo, ci completano.

Molte coppie, soprattutto quando la scelta è molto dominata dall’istinto, con il passare degli anni si pentono. Divorzi e separazioni sono dietro l’angolo e, all’improvviso, ci si rende conto di avere davanti un perfetto sconosciuto. Cosa fare, quindi, per scegliere il partner adatto? Si tratta di una domanda alla quale è quasi impossibile dare risposte precise e univoche.

Si può, comunque, dare qualche indicazione, basata su studi psicologici e anche sull’osservazione della vita reale.

innamorarsi

Prima di tutto occorre imparare a conoscere bene se stessi e non mentire. Mettiamoci davanti ad uno specchio e chiediamoci. Sappiamo cosa vogliamo? Sappiamo chi siamo?

Ma soprattutto, sappiamo che l’uomo perfetto non esiste? E che, se esistesse, non lo sarà mai per noi? Non si tratta di disillusione, ma di prendere in considerazione un punto di vista realistico, psicologico e cognitivo. Cognitivo perché si deve basare sulla conoscenza di se stessi, del proprio carattere e di quello che si vuole dalla vita. Psicologico, perché non dobbiamo trarci in inganno.

Per esempio, vogliamo l’uomo maturo quando non abbiamo avuto vicino una figura paterna completa, presente e questo ci è mancato. Lo vogliamo più piccolo, perché vogliamo “dominarlo” e abbiamo bisogno di continue certezze  sicurezze: vogliamo qualcuno mite e arrendevole, da “plagiare”.

Spesso il partner “giusto” è quello di cui non ci siamo mai accorti, quello che ci guarda di nascosto, quello che incontriamo ogni tanto per caso, al bar, in stazione, in ufficio, a qualche festa.

Il partner perfetto è colui che, con il tempo, anche cambiando, resta sempre nel nostro cuore e nella nostra mente. 

L’innamoramento che ti fa attraversare continenti, che ti fa guidare di notte per lande deserte, che ti fa scalare montagne, dopo poco (o pochissimo) tempo, svanisce. Quello che resta sono dubbi, insoddisfazione, ma anche una dolce certezza. Qualcosa che, come le endorfine, regala a noi e al partner benessere e voglia di intraprendere un cammino insieme, senza dare nulla per scontato.

Foto @ Fotolia | Fotolia.com 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI