Correttore: i consigli da seguire per applicarlo al meglio

Guida Guida

È il più fedele alleato per nascondere borse, occhiaie e imperfezioni, ma siete sicure di applicarlo come si deve? Ecco qualche dritta per usare al meglio il correttore.

Tra tutti i prodotti di make-up su cui possiamo fare affidamento per migliorare il nostro aspetto e sentirci più belle, il correttore è sicuramente uno dei più importanti: anche in quei giorni in cui non abbiamo tempo e voglia di truccarci a dovere, con questo prodotto possiamo facilmente mascherare occhiaie, brufoli, punti neri e altre imperfezioni e sfoggiare così un viso naturale.

Ne esistono di diversi tipologie e colorazioni, noi proviamo a spiegarvi come scegliere quello giusto e come applicarlo per bene senza cadere su bucce di banana!

Come applicare il correttore al meglio in modo da nascondere le imperfezioni e avere un viso sempre perfetto!

1. Il primo step fondamentale per non sbagliare è uno solo: individuare il correttore della giusta tonalità. È molto facile, basta sapere che i correttori color pesca correggono occhiaie che tendono verso il blu, quelli verdi si rivelano indispensabili per nascondere macchie e rossori, quelli rosa riescono ad a illuminare anche i coloriti più spenti, quelli gialli invece sono i più versatili e permettono di nascondere qualsiasi imperfezione.

2. Se siete alle prime armi e non avete mai usato prima il correttore, sceglietene uno in stick. In commercio ce ne sono di diversi, fluido, compatto, in crema, ma quelli in formato stick sono i più pratici in assoluto. Sono facilissimi da usare e sono il massimo per fare dei piccoli ritocchi ovunque voi siate.

3. Per un effetto più mirato, ricordatevi che il correttore va sempre applicato dopo il fondotinta. Basta applicare un po’ di prodotto e sfumarlo picchiettando la zona con l’aiuto dei polpastrelli. Per coprire le occhiaie e illuminare, può essere utile disegnare un triangolo sotto l’occhio con il correttore e stendere per bene il prodotto.

4. Il correttore non serve solo a nascondere le occhiaie, sfatiamo questo mito. Potete usarlo lungo l’arcata sopraccigliare, per illuminare lo sguardo; nell’area intorno al naso, zona che spesso dimentichiamo di truccare, per nascondere rossori e discromie; sulle palpebre, prima dell’applicazione dell’ombretto, per evitare che questo si infili dentro le pieghe dell’occhio, in modo da avere un aspetto più ordinato.

Solo seguendo questi consigli riuscirete a sfruttare al meglio questo prodotto multi-tasking!

Photo: storyblocks.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI