Bronde. Non chiamatelo shatush

Guida Guida

Bionde o castane. Non sapete decidere? Provate il bronde, un trend amato da It girls e celebrity di tutto il mondo!

Si chiama Bronde il colore di capelli che sta facendo impazzire tutte, celebrities e comune mortali.

Si tratta di un biondo non troppo biondo e di un castano che è quasi un biondo. Insomma una nuance innovativa che unisce in maniera armonica il biondo e il castano.

No, non stiamo parlando di shatush né di splashlight, questo è proprio un nuovo metodo di colorazione che permette di scegliere tra diverse tonalità e sfumature a seconda del proprio incarnato e del taglio di capelli.

A chi sta bene il bronde?
Praticamente a tutte perché basta semplicemente scegliere la sfumatura giusta e più adatta all’incarnato.

Il bronde è valorizzato soprattutto dai capelli molto lunghi e possibilmente ondulati. Lo styling ideale è il beach wave, per esempio, in cui le onde sono molto naturali.

Da evitare invece sui capelli molto corti perché non si noterebbe la sfumatura di colori.

Per realizzare il bronde, infatti, non si parte dalla radice, che va lasciata del colore naturale.

Attenzione a non confondere il bronde con lo shatush che si sviluppa solo sulle punte: il bronde è un colore molto naturale su tutta la lunghezza che serve a valorizzare un castano spento o per rendere più grintoso un biondo e può essere dosato a seconda dei gusti.

È perfetto, per esempio, per chi vuole coprire i primi capelli bianchi e per chi vuole cambiare colore passando dal castano al biondo e viceversa, ma non riesce a decidersi.

Celebrities del calibro di Gisele Bundchen e Sarah Jessica Parker sono ormai fedelissime da tempo alla naturalezza del bronde. Voi cosa ne pensate?

Se siete curiose di provare ricordate di affidarvi solo ad hairstylist competenti per evitare l’effetto meches anni '90!

Foto @ whosthebomb.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI