Umidità in casa: come eliminarla senza un deumidificatore

Guida Guida

Per contrastare ed eliminare definitivamente l’umidità in casa si può ricorrere a metodi del tutto naturali alternativi al deumidificatore. 

L’umidità in casa è uno dei problemi più fastidiosi da debellare ed è responsabile, nei casi più gravi, della formazione di muffa, polvere e altri agenti allergenici.

L’umidità eccessiva, oltre ad avere ripercussioni sulla struttura di un edificio, può anche essere responsabile di diversi problemi di salute degli abitanti di una casa come reumatismi e disturbi respiratori, dall’allergia all’asma.

Fortunatamente è possibile combattere ed eliminare l’umidità in maniera semplice e naturale, anche senza dover ricorrere all’acquisto di un costoso deumidificatore.

Innanzitutto si può usare il sale sia grosso che fine: attraverso il processo di osmosi, il sale attira l’acqua, anche quella che si trova sotto forma di vapore nell’aria, rendendo gli ambienti domestici più asciutti.

Si può posizionare nella stanza una bottiglia di plastica in cui la parte superiore risulta tagliata per sfruttare al massimo un’apertura più ampia: quando al tatto il sale risulta umido si deve cambiare.

sale_umidita

Lo stesso rimedio si può applicare usando una sacchetto di plastica aperto, adagiato in una bacinella da riporre negli armadi o nei ripostigli: quando il sale diventa umido al tatto va sostituito con sale nuovo.

Un altro rimedio molto valido è la silice: si tratta di quei piccoli sacchettini bianchi che si trovano nelle borse o nelle scatole delle scarpe appena acquistate e che hanno un forte potere assorbente.

I granuli di silice si possono usare per contenere l’umidità in piccoli ambienti come le scarpiere, i cassetti e le scatole.

Se invece la zona da trattare è più vasta si può utilizzare la calce, da inserire in un contenitore coperto ma dotato di aperture laterali. La calce risulta molto pericolosa se viene a contatto con gli occhi e i tessuti molli del corpo dunque è bene usarla solo se in casa non ci sono né bambini né animali domestici.

Un’ulteriore alternativa consiste nell’usare le lampade di sale Hymalaiano, disponibili in varie forme: per lo più sono piramidali o riproducono le sembianze di una pietra dal colore rosato, al cui interno è posizionata una lampadina.

Una volta accesa la lampada di sale, la temperatura della lampadina aumenta innestando il processo di osmosi che permette di sottrarre acqua dall’ambiente.

credit © 5ph - Fotolia.com
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI