Come sottoscrivere un mutuo

Guida Guida

Ecco ciò che occorre per sottoscrivere un mutuo: dal documento di sintesi ai fogli informativi fai una panoramica dei documenti necessari per la pratica.

Se hai intenzione di comprare casa o ristrutturarla e vorresti sottoscrivere un mutuo hai un’ampia scelta di operatori a cui rivolgerti, dalle banche commerciali a quelle on-line, dai broker ai network di mediazione creditizia, dalle reti di agenti d’assicurazione o di promozione finanziaria agli agenti immobiliari.

Una volta individuato l’operatore che più si addice alle tue esigenze, e comunque prima di sottoscrivere il mutuo, devi essere messo nelle condizioni di conoscere i tuoi diritti e obblighi derivanti dall’acquisto del mutuo.

In particolare, nella fase che precede la firma del contratto, devi poter prendere visione dell’Avviso sulle principali norme di trasparenza, dei Fogli informativi, del Contratto da sottoscrivere e del Documento di sintesi

L’Avviso sulle principali norme di trasparenza è un documento volto a indicare i diritti del risparmiatore, le norme previste per la sua tutela e le procedure di reclamo.

I Fogli informativi contengono invece informazioni dettagliate sulle caratteristiche e i rischi tipici dell’operazione intrapresa, sulle condizioni economiche del mutuo e sulle principali clausole contrattuali.

Mentre questi due documenti sono di natura generica, il Documento di sintesi contiene invece informazioni specifiche sull’operazione: in pratica costituisce il frontespizio del contratto sottoscritto.

Per poter dare il via alla pratica di ottenimento del mutuo occorrono dei documenti relativi al richiedete, relativi al suo reddito e all’immobile per il cui acquisto o restauro si intende sottoscrivere il mutuo.

Tra i documenti relativi al richiedente possiamo generalmente trovare la fotocopia di un documento personale (carta di identità o patente), la fotocopia del codice fiscale, il certificato di residenza, lo stato di famiglia e il certificato di stato civile.

Tra i documenti relativi all’immobile vengono richiesti la copia dell’acquisto o del compromesso, la copia dell’atto di provenienza e la copia dell’ultimo atto di proprietà.

Se invece il mutuo è rivolto alla ristrutturazione dell’immobile bisogna presentare il preventivo di spesa, il progetto dei lavori oltre all’autorizzazione e alle concessioni della Pubblica amministrazione.

Foto © Yves Roland - Fotolia.com 

Detrazioni fiscali e mutuo

Anche se la normativa in materia di detrazioni fiscali sui mutui è soggetta a frequenti cambiamenti occorre sempre prestare attenzione alle agevolazioni fiscali proposte soprattutto se si sottoscrive un mutuo per l’acquisto della prima casa.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI