5 piante carnivore da tenere in appartamento

Classifica Classifica

Le piante carnivore non sono semplici da coltivare per un neofita del giardinaggio. Per chi volesse provare a coltivarle, suggeriamo di puntare su queste specie che si possono tenere in appartamento. 

C’è chi ama le piante ricche di fiori e c’è chi invece preferisce le succulente o i bonsai: ben più raro è trovare estimatori di piante carnivore che amano tenere in bella mostra nel proprio appartamento. Le piante carnivore da tenere in casa sono in genere esemplari di piccole dimensioni: vediamo quelle che più comunemente è possibile coltivare in casa.

5. Sarracenia purpurea

credit International Carnivorous Plant Society

La Sarracenia purpurea è una pianta carnivora di facile coltivazione che cattura gli insetti attirandoli con un nettare narcotizzante. In primavera regala una bella fioritura di color purpureo ed è munita di un imbuto formato da foglie allungate e cave che può arrivare anche a 70 cm di lunghezza al cui interno cadono gli insetti.

4. Nepenthes

credit Giardinaggio

Nepenthes è un genere di piante carnivora che svolge un ruolo passivo nella cattura degli insetti perché munita di foglie dalla superficie viscida. L’insetto, attirato dal colore delle foglie e dal nettare, cade all’interno delle strutture che funzionano da trappola e muore annegato nel liquido che vi è contenuto. La specie più diffusa è la Nepenthes ventrata, un ibrido ottenuto dall'incrocio tra la Nepenthes ventricosa e Nepenthes alata.

3. Pinguicola alpina

credit Natura Mediterraneo

La Pinguicola alpina è una pianta carnivora perenne di origine europee ed asiatica che cresce in zone montuose e umide. Caratterizzata da una struttura a rosetta con foglie lanceolate da cui si generano i fiori piccoli e di colore bianco dopo alcuni anni, la Pinguicola alpina rimane di dimensioni ridotte, tanto che le rosette non superano i 7 centimetri di diametro. Le sue foglie collose attirano e catturano gli insetti che, rimasti intrappolati, muoiono e vengono assimilati dalla pianta.

2. Drosera Capensis

credit artborghi.com

La Drosera Capensis è una pianta carnivora insettivora di tipo passivo: gli insetti che si appoggiano sui peli ghiandolari che rivestono le foglie, rimangono incollati al liquido viscoso e poi vengono avvolti dagli stessi peli e inglobati dalla pianta.

1.Dionaea muscipula

credit Giardinaggio.org

Anche conosciuta come Venere acchiappamosche, la Dionaea muscipula è una pianta di dimensioni contenute tanto da non superare i dieci centimetri di altezza. La dionea ha foglie a cerniera, munite di setole sensitive e colorate che attraggono gli insetti: una volta toccate le setole, la foglia scatta intrappolando gli insetti.

>>>LEGGI ANCHE: Piante carnivore: come prendersene cura

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI