Come usare le terre colorate sul legno

Guida Guida

Il legno può essere verniciato con le terre colorate, prodotti naturali che regalano ai mobili restaurati tonalità calde e morbide. 

Le terre colorate sono dei prodotti di origine naturale che si presentano sotto forma di polveri e che regalano ai mobili una colorazione morbida e calda.

Si acquistano nei negozi di belle arti o bricolage e hanno nomi evocativi come terra d’ombra bruciata, terra di Siena, polvere nera, cinabro, ocra gialla e via dicendo.

In genere l’uso delle terre colorate serve a dare una tonalità di fondo al legno prima di passare il mordente oppure per colorare il legno di abete, pioppo e castagno in maniera lieve per non scurire troppo le venature.

Le terre colorate vanno sbriciolate il più possibile con mortaio e pestello in modo da non presentare grumi e poi vanno setacciate: questi accorgimenti servono a facilitare lo scioglimento in acqua che altrimenti avverrebbe con qualche difficoltà.

La terra va scaldata in un contenitore posto sopra un fornello elettrico e diluita con l’acqua mescolando di continuo e accertandosi che il composto si sciolga completamente.

Quindi con una garza o con un filtro di carta, che solitamente viene usato in cucina, si passa il composto: occorre eseguire questa operazione con una certa pazienza perché la miscela tenderà a ostruire i pori della carta.

Una volta sciolto, il colorante è pronto per l’uso: andrà applicato con una spugnetta esattamente come si fa con il mordente cioè esercitando passate incrociate sulla superficie prima nel senso della venatura del legno e poi in direzione perpendicolare.

In alternativa puoi stendere la terra anche con un pennello nel senso della venatura e poi uniformare il colore distribuendolo con una spugna ben strizzata.

Dopo che la prima passata è asciugata completamente si procede ad una seconda mano: anche quando questa si sarà asciugata, toccando la superficie percepirai la presenza di granellini che andranno levigati delicatamente con carta abrasiva fine.

Qualora la tonalità ottenuta non ti dovesse soddisfare puoi togliere la tinta lavando immediatamente la superficie trattata purché però tu non abbia usato mordenti che penetrano in profondità nelle fibre del legno.

Foto © Taiga - Fotolia.com

Terre decoloranti

Oltre alle terre colorate esistono anche delle terre "da sbianca" o "attive" usate per decolorare e sbiancare.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI