Come consolidare il solaio

Guida Guida

Ecco i metodi più usati per il consolidamento del solaio in fase di ristrutturazione della nostra casa.

Se sei in procinto di ristrutturare un sottotetto devi verificare lo stato di mantenimento del solaio e intervenire con il suo consolidamento o rifacimento ex-novo.

Il solaio, o soletta, è quella struttura orizzontale che divide i vari piani di un edificio ed è costituito da travi di sostegno, dall’assito e dalle strutture di riempimento. Prima dell’introduzione del cemento armato in edilizia i solai venivano prevalentemente realizzati in legno ed è proprio questo il tipo di solaio con cui si entra in contatto nel momento in cui si deve ristrutturare un sottotetto.

La prima cosa da fare è eseguire un’accurata indagine sul suo stato di conservazione e di portanza perché, anche se le travi e l’assito sono in buono stato, non è detto che il solaio sia in grado di sopportare dei nuovi sovraccarichi.

Se il solaio presenta strutture obsolete e in avanzato stato di degrado sarà opportuno intervenire con una totale sostituzione dell’intera soletta

E’ possibile intervenire in diversi modi per sostituire un solaio, un primo metodo molto diffuso consiste nel sostituire al vecchio solaio in legno un moderno solaio in laterocemento.

Un altro sistema consiste nel sostituire alle travi in legno delle travi in ferro a doppia T e all’assito degli elementi in laterizio. Nel caso invece il solaio necessiti solo di un consolidamento occorre prima intervenire sulle cause del degrado (di solito l’umidità o la presenza di parassiti) e poi si procede ad un rafforzamento delle strutture esistenti.

Un sistema molto semplice che si realizza quando le travi sono in buono stato, consiste nell’inchiodare all’assito esistente un nuovo strato di tavole in senso trasversale oppure nel posare un massetto leggermente armato sopra l’assito. Se invece le travi non sono in buono stato si interviene affiancandole con nuovi elementi metallici inseriti nella muratura. Un sistema moderno di consolidamento del solaio prevede l’uso di strutture miste che utilizzano lamiere grecate: il vecchio assito in legno viene sostituito da una lamiera in acciaio di pochi millimetri di spessore che determina un ingombro e un peso davvero modesti.

Altri sistemi di consolidamento all’avanguardia prevedono poi la realizzazioni di solai misti fatti da legno lamellare e cemento: un solaio del genere ha un’ottima capacità di resistenza unita ad un’elevata prestazione antincendio e un buon isolamento termico

foto © NilsZ - Fotolia.com

Ventilazione del solaio

Valuta attentamente il sistema di ventilazione di un solaio in legno: il legno per quanto asciutto tende sempre ad umidificarsi e poi a deformarsi fino a compromettere la stabilità del solaio

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI