Scoperte quattro diverse specie giraffe di africane

Notizia Notizia

Un recente studio scientifico dimostra l’esistenza di quattro specie diverse di giraffe: la giraffa Masai, quella reticolata, quella del Nord Africa e quella del Sud Africa. 

Scoperte quattro diverse specie giraffe di africane

Se, come la maggior parte delle persone, hai sempre pensato che le giraffe fossero tutte uguali, dovrai ricrederti.

Un recente studio scientifico, pubblicato sulla rivista Current Biology, ha infatti dimostrato l’esistenza di quattro specie diverse di giraffe ovvero la giraffa Masai, la giraffa reticolata, la giraffa del Nord Africa e quella del Sud Africa

Finora gli scienziati avevano sempre ritenuto che esistessero nove diverse sottospecie ma, con sorpresa, hanno scoperto che geneticamente queste sono così diverse da essere qualificate come specie distinte.

"Dunque le quattro specie non presentano un ibridamento come finora si era pensato". A sostenerlo il coautore dello studio, Axel Janke, ricercatore al Senckenberg Biodiversity and Climate Research Centre, in Germania.

Ma com’è possibile che finora gli scienziati non si siano mai accorti di queste enormi differenze genetiche? La spiegazione dipende dal fatto che, dal punto di vista scientifico, la giraffa è un animale del tutto trascurato e in letteratura si trovano solo 400 articoli scientifici sulla giraffa.

Lo studio in questione propone una classificazione che si basa solo su dati genetici escludendo altri elementi come il colore del manto e le caratteristiche anatomiche delle giraffe.

Purtroppo le giraffe stanno rischiando un’estinzione silenziosa perché negli ultimi 15 anni, a causa della perdita di habitat e del bracconaggio, da 140 mila esemplari si è passati a circa 90 mila.

Ad oggi le specie più a rischio sono la giraffa del Nord Africa e quella reticolata che ha subito un declino rapidissimo con un crollo dell’80% in soli dieci anni

La giraffa del Nord Africa invece non supera i 5000 esemplari, presenti tra l’altro in aree instabili dell’Africa centrale come la Repubblica Democratica del Congo, dove la sottospecie Kardofan viene cacciata per la sua coda, considerata uno status symbol.

Foto © mbridger68 - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI