Come far vivere un pesce rosso per decenni

Guida Guida

Il pesce rosso può vivere a lungo, addirittura per decenni, a patto però che sia curato in modo appropriato e alimentato correttamente: vediamo come. 

Sai che i pesci rossi possono vivere anche per 10 anni e in alcuni casi arrivare anche a 25 anni? Per riuscirci bisogna avere un po’ di fortuna scegliendo esemplari forti e in salute ma, soprattutto, occorre prendersene cura nel modo giusto.

Innanzitutto è importante assicurare al pesce rosso un spazio adeguato: non utilizzare la classica boccia di vetro per pesci ma un vero acquario che contenga almeno 40 litri di acqua e che garantisca una buona ossigenazione.

Allestisci l'acquario con dei sassolini di ghiaia, dei pezzetti di legno e delle piante acquatiche. Inoltre, aspetta almeno un paio di settimane prima di inserirvi il pesce rosso, in modo che nell’acquario si formino batteri buoni, sufficienti a eliminare i materiali di scarto che produrrà il pesce.

Cerca di pulire l'acquario almeno una volta ogni quindici giorni ma, se non disponi di un filtro, puliscilo almeno ogni settimana: la frequenza della pulizia dipende dalla presenza o meno del filtro, dalle dimensioni dell’acquario e dal numero di pesci rossi presenti.

E’ importante poi controllare poi il ph dell’acqua tenendo monitorati i livelli di ammoniaca e di nitriti: è consigliabile un pH compreso tra 6.5 e 8.5 e mantenere i livelli di ammoniaca e nitriti pari a zero in modo che l’acqua non sia né troppo alcalina né troppo acida.

Mantieni la temperatura dell’acqua dell’acquario costante, nonostante le variazioni stagionali: ricorda che i pesci rossi non gradiscono le temperature oltre i 24ºC e al di sotto dei 10-14ºC smettono di mangiare.

Per impedire il riscaldamento dell’acqua e la conseguente proliferazione di alghe infestanti, cerca di non lasciare le luci accese nell'acquario per più di qualche ora al giorno: puoi installare un timer di modo da accendere e spegnere automaticamente la luce.

Ricorda che i pesci rossi non hanno le palpebre e quindi accendere la luce troppo repentinamente può causare uno shock al pesce: l’ideale sarebbe accendere luci delle stanze attigue per preparare il pesce all’arrivo della luce.

Presta attenzione all’alimentazione del tuo pesce rosso: utilizza solo cibo specifico per questa specie di pesce, acquistandolo nei negozi di animali e cerca di nutrirlo una o al massimo tre volte al giorno a orari prestabiliti.

Infine, quando cambi l’acqua dell’acquario, cerca di spostare il meno possibile il pesce rosso perché potresti stressarlo riducendo così la sua aspettativa di vita.

foto @annaritamaestra.altervista.org

>>>LEGGI ANCHE: Quanto vive un pesce rosso?

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI