Jack Russell: la storia e gli standard di razza

Guida Guida

Scopriamo qual è la storia e quali sono gli standard di razza di un cane allegro, coraggioso, energico e molto amato : il Jack Russell Terrier. 

Piccolo cane da lavoro e dalla grande personalità il Jack Russell Terrier, inizialmente selezionato per la caccia alla selvaggina, oggi è fondamentalmente un cane da compagnia che viene spesso impiegato in varie discipline sportive cinofile come l’agility dog e il disc dog.

Appartenente al gruppo III “Terrier” secondo la classificazione della FCI (Fédération Cynologique Internationale), il Jack Russell ha le sue origini in Inghilterra, e precisamente nel Devon, dove il reverendo John “Jack” Russell nell’800 iniziò a selezionare un tipo di cane in grado di correre al fianco dei Foxhound durante le battute di caccia per stanare le volpi e gli animali selvatici che si nascondevano nelle tane e nelle buche sottoterra.

Il reverendo Russell riuscì a selezionare due razze: una a gamba lunga, conosciuta come il Parson Russell, e una a gamba corta, il Jack Russell, entrambe molto simili nell’aspetto ma che si distinguono appunto per la diversa lunghezza degli arti.

La vera e propria selezione del Jack Russell che portò allo standard attuale, ha però avuto luogo in Australia, dove gli inglesi iniziarono a portare questo piccolo cane aiutante per la caccia alle volpi, anch’esse importate dall’Europa.

Gli australiani si affezionarono subito a questa razza, che venne presto introdotta negli ambienti domestici e allevata. Il vero riconoscimento da parte della FCI, è tuttavia arrivato tardivamente e cioè solo nel 2001.

Secondo lo standard FCI n°345, il Jack Russell terrier è un cane intelligente, sicuro di sé, agile, attivo e veloce, con occhi piccoli di colore scuro a forma di mandorla e dall’espressione vivace.

Il pelo, che deve essere impermeabile e resistente alle intemperie, può essere di tre tipi: liscio, ruvido o broken, cioè spezzato. Il colore del mantello è bianco e deve essere predominante con macchie nere o focate.

Nell’insieme il Jack Russell è un animale più lungo che alto e la sua altezza ideale, misurata al garrese, è compresa tra i 25 e i 30 cm, mentre il suo peso oscilla tra i 5 e i 6 kg.

Le orecchie devono essere ricadenti o a bottone, il tartufo deve essere nero come la pigmentazione delle labbra e la coda, che rimane eretta durante l'attività, a riposo può restare pendente.

Sono considerati difetti piuttosto gravi rispetto allo standard di razza la mancanza di carattere tipica dei terrier, l’assenza di armonia tra corpo e arti, il movimento strascicato durante la camminata e il labbro pendulo che discende da un suo predecessore, ovvero il beagle.

In Italia, stando ai dati ENCI, si contano nel 2016 ben 5224 esemplari di Jack Russell terrier iscritti ai registri ufficiali ma nel 2012 si è arrivati a un picco di 5.734 esemplari: i preferiti sono i Jack Russell a pelo liscio.

foto PetFamily
 

>>>LEGGI ANCHE: Come tolettare il Jack Russel

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI