La salute dell'alano: le malattie più comuni

Guida Guida

L’alano è un cane di enormi dimensioni che incute un senso di forza e potenza, tuttavia è cagionevole di salute e spesso è soggetto a malattie anche gravi, vediamo le più comuni. 

Cane di grossa mole e dall’aspettativa di vita piuttosto bassa, l’alano è soggetto a diverse patologie riguardanti soprattutto l’apparato osteoarticolare, quello circolatorio e l’apparato digerente.

Come tutte le razze che presentano uno sviluppo delle ossa piuttosto repentino, l’alano è facilmente suscettibile di displasia dell'anca.

Questa patologia consiste nell'anomalia dello sviluppo dell'articolazione coxo-femorale che porta il cane a zoppicare e a soffrire di dolore intenso fino addirittura all’immobilità.

Occorre intervenire il prima possibile per sistemare l’articolazione, meglio quando il cane è ancora cucciolo: più si aspetta a intervenire chirurgicamente e maggiori sono le probabilità di non recuperare la funzione originale dell’articolazione.

Si può anche trattare la displasia dell'anca seguendo un metodo conservativo che però non garantisce mai la completa guarigione ma fornisce solo cure per attutire il dolore e la zoppia.

L’alano è spesso colpito anche da cardiopatie: oltre alle cardiopatie congenite, dovute a malformazioni delle valvole o di altre strutture cardiache, è soggetto a malattie cardiache dovute a parassiti o di natura infettiva.

Nel primo caso si ha per lo più a che fare con filariosi e leishmaniosi mentre per quanto riguarda le malattie di tipo infettivo ci sono le piodermiti, le metriti, le broncopolmoniti, ma anche il cimurro e la parvovirosi.

Queste patologie possono provocare gravi danni al cuore, alterandone le funzionalità e non è raro che portino a morte improvvisa il cane.

Un’altra grave patologia cardiaca che colpisce l’alano è la cardiomiopatia dilatativa dovuta a ingrossamento del cuore, riduzione dello spessore delle pareti cardiache e presenza di aritmie come extrasistoli e fibrillazioni.

Se l’alano inizia a dimagrire inspiegabilmente, tossisce sia sottosforzo che a riposo e le sue condizioni fisiche peggiorano al punto tale che perde coscienza, è necessario iniziare subito una terapia farmacologica per tenere sotto controllo l'insufficienza cardiaca.

Altra malattia che colpisce l’alano, proprio perché è un cane di grandi dimensioni, è la dilatazione e la torsione gastrica, una situazione di estrema emergenza che porta alla morte improvvisa del cane.

A seguito della rotazione dello stomaco sul proprio asse, il cardias e il piloro si chiudono e i gas che si generano dalle fermentazioni degli alimenti ingeriti si accumulano e determinano un progressivo rigonfiamento dell'addome.

Il cane inizia ad agitarsi, ansimare e vomitare: se non si interviene chirurgicamente in maniera tempestiva, la patologia si aggrava, la difficoltà respiratoria si accentua, il polso diventa debole e sopraggiunge la morte tra atroci dolori.

Infine l’alano è spesso soggetto a malattie oculari come l’entropion, l'ectropion e la lesione della terza palpebra.

L’entropion è una patologia congenita ed ereditaria che consiste nel ripiegamento del margine della palpebra verso la cornea, mentre l'ectropion è il rovesciamento verso l'esterno della palpebra inferiore: anche questa patologia è congenita e provoca irritazioni e congiuntiviti ricorrenti.

Colpisce spesso l’alano anche la lesione della terza palpebra, una forma di congiuntivite che riguarda la parte interna della terza palpebra. Tutte queste lesioni oculari possono essere corrette solo tramite terapia chirurgica.

foto © Amy - Fotolia.com

>>>LEGGI ANCHE: Alano: perché non è un cane adatto a tutti

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI