Come sfruttare l'Origano in cucina e non solo

Guida Guida

L'origano col suo profumo intenso e unico è tra le più antiche e diffuse piante aromatiche. Scopriamo tutte le qualità dell'origano anche per la salute.

L'origano è una pianta apprezzata fin dall'antichità per le sue qualità aromatiche e anche per la bellezza estetica.

L'origano, infatti, cresce abbastanza fitto e produce dei fiorellini molto decorativi, sui toni tra il bianco e il rosa, che spargono il loro aroma nell'aria rendendo piacevole coltivare la pianta anche sul balcone di casa.

 

Tra le specie di origano più apprezzate c'è quello siciliano, perchè è una pianta che ha bisogno di sole

  • L'origano è una pianta dalle molte qualità terapeutiche, grazie al suo contenuto di fenoli e beta-cariofillene. Per questo viene sfruttato sia in medicina alternativa che in prodotti di bellezza come antisettico e antiossidante. Dell'origano si utilizzano sia le foglie che i fiori. L'infuso di origano è un ottimo rimedio per combattere la cellulite

Componenti: 

Sali minerali, vitamine,  olio essenziale, timolo,  fenoli, beta-cariofillene, carvacloro.

In cucina:

Le foglie e i fiori di origano si utilizzano in genere essiccate per aromatizzare e insaporire:

  • insalate e verdure
  • formaggi
  • salse e sughi
  • pane
  • pizze e torte salate
  • frittate
  • tisane e infusi

Altri utilizzi:

Grazie al suo olio essenziale e alle proprietà che contiene sia nei fiori che nelle foglie, l'origano viene utilizzato in erboristeria e in profumeria, anche per uso terapeutico, in particolare per:

  • curare infezioni e malattie da raffreddamento
  • per le proprietà antibatteriche e antisettiche
  • per le proprietà diuretiche
  • le proprietà digestive
  • le proprietà purificanti
  • le proprietà deodoranti
  • le proprietà lenitive e antispastiche

A seconda del disturbo, si utilizza l'infuso o l'olio essenziale. Va sottolineato che l'olio essenziale può avere seri effetti collaterali e indesiderati, occorre quindi utilizzarlo in dosi minime e sempre sotto il controllo di un medico e/o omeopata esperto.

Come coltivarlo e conservarlo:

L'origano si coltiva facilmente in vaso. Ama le zone soleggiate e ventilate. Fiorisce nella tarda primavera e occorre raccogliere i rami fioriti per sfruttarne le proprietà. D'inverno perde tutte le foglie e sembra morire, ma all'inizio della primavera ricomincia a produrre i nuovi getti.

Le foglie e  si utilizzano normalmente dopo averle essiccate. Per conservarlo:

  • Si cimano alcuni rametti, si legano insieme alla base con un filo di cotone e si appendono in un luogo fresco e al buio a testa in giù.
  • Una volta seccate le foglie si tritano e si possono conservare in un barattolo di vetro, chiuso, per circa un anno.

L'origano è una pianta che aumenta le sue qualità aromatiche dopo l'essiccazione. Sfruttatelo per tenere lontane le formiche. Basta spargere un po' di origano tritato sulle soglie di porte e finestre.

photo credit: pfcaselli

Prezioso origano

Per rinfrescare e profumare il bagno, unire una manciata di fiori di origano all'acqua. Applicare un impacco di fiori di origano per curare il torcicollo.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI