Salame Fiorucci ritirato dal mercato: contaminazione da Escherichia coli

Guida Guida

Allarme per il ritiro dal mercato del Salame Milano Fiorucci per contaminazione da Escherichia coli.

Alcuni lotti di Salame Fiorucci tipo "Milano" sono stati ritirati dal mercato perchè dalle analisi effettuate sono risultati contaminati da Escherichia coli, il tremendo batterio-killer, già protagonista lo scorso anno di un'epidemia nei prodotti agricoli tedeschi.

Va sottolineato che il ritiro è stato disposto dalla stessa Azienda proprietaria del marchio Fiorucci e in particolare, sono stati ritirati dai supermercati italiani i seguenti lotti:

  • Confezione da 50 g - lotto 2014 - scadenza 21 aprile 2014
  • Confezione da 60 g - lotto 2014 - scadenza 6 maggio 2014
  • Confezione da 70 g - lotto 2014 - scadenza 6 maggio 2014

Ma l'allarme riguarda molti paesi europei nei quali il salame viene distribuito, in particolare per le confezioni da 80 g, stesso lotto, distribuite in Austria, Olanda, Belgio e Malta.

Verificate se avete in casa una confezione di quelle indicate e nel caso, riportatela al negozio presso cui l'avete acquistata.

  • L’Azienda ha voluto precisare che il batterio E.Coli è stato trovato non sull'intero lotto, ma solo su una delle confezioni analizzate.

Volendo garantire il massimo livello qualitativo dei propri prodotti, ha immediatamente provveduto ad attivare la procedura di richiamo del Salame Milano.  I sintomi del batterio E. Coli sono crampi allo stomaco, diarrea e vomito.

  • Va ricordato infine che il batterio E.Coli è stato isolato nel fieno consumato dagli animali allevati in Germania e dunque per questo può essersi diffuso in tutti quei prodotti che sono di origine vaccina, come ad esempio alcuni formaggi e latticini.

Leggi anche Come scegliere la carne dopo il caso dell'Esterichia Coli

In alto l'immagine delle confezioni di salame Milano ritirate dal mercato

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI