Come coprire i capelli bianchi con rimedi naturali

Guida Guida

Per coprire i primi capelli bianchi esistono soluzioni naturali come l’henné o il tè nero in grado di donare riflessi intensi senza rischi per la salute.

Coprire i capelli bianchi senza dover ricorrere a colorazioni permanenti, rischiose per la salute, è possibile e facile senza dover ricorrere all’assistenza di un parrucchiere professionista.

Gli studi sulle tinture per capelli sono in costante svolgimento al fine di scongiurare ripercussioni negative sulla salute: fino a non pochi anni fa si constatava infatti un collegamento tra i tumori alla vescica e al seno a causa di un intenso uso di tinture chimiche.

Esistono tinture biologiche con ingredienti vegetali come tagete, ibisco, indaco ed henné ma necessitano di tempi di applicazione piuttosto lunghi, anche di un paio di ore

L'henné è una polvere colorante con cui si possono ottenere sui capelli bianchi sfumature che variano dal dorato al ramato. E’ possibile miscelarlo anche con altre polveri coloranti naturali, come l'indigo o il mallo di noce, in modo da ottenere una colorazione più scura e una maggiore copertura.

Il tè nero e il caffè, una volta raffreddati, sono ottimi riflessanti che intensificano il colore e nascondono i primi capelli bianchi. Prova a preparare un infuso aggiungendo a tre bustine di tè o a tre cucchiai di caffè macinato 600 ml di acqua bollente, quindi lascia raffreddare il composto e applicalo sui capelli asciutti prima dello shampoo.

La polvere vegetale di amla, oltre a ravvivare il colore naturale dei capelli, svolge anche una profonda azione curativa perché massaggiata direttamente sul cuoio capelluto stimola i follicoli e favorisce la ricrescita dei capelli.

L'indigo, soprattutto se usato in combinazione con l'henné, è una polvere vegetale capace di garantire una buona copertura dei capelli bianchi: nella versione pura tinge i capelli di nero ma può donare anche intense sfumature mogano a seconda della colorazione di base dei capelli.

Per ottenere sfumature castane occorre invece usare un altro tipo di polvere di origine vegetale, il mallo di noce: basta mischiarla con un po’ di acqua calda per ottenere un composto cremoso da stendere sui capelli.

Se si preferiscono invece sfumature rosso-mogano conviene usare l’alcanna miscelandola magari con l’henné per ottenere una colorazione più intensa: anche in questo caso si usa dell’acqua calda per formare una crema da stendere sui capelli.

Foto © Alex - Fotolia.com

Impacchi nutrienti

Impacchi di salvia, rosmarino e altre erbe aromatiche sono molto utili per ravvivare la colorazione della chioma e per scurire i primi capelli bianchi: falli prima dello shampoo oppure come ultimo risciacquo.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI