Frutta di stagione: cosa comprare e mangiare a marzo

Guida Guida

Con l’arrivo della primavera, si ha più voglia di consumare piatti a base di frutta di stagione: scopriamo quali sono i frutti da mangiare a marzo. 

Marzo è il mese in cui la primavera arriva anche sulle nostre tavole con frutta di stagione colorata, profumata e dalle proprietà nutritive energizzanti. Si sa che la frutta è un alimento perfetto per il nostro organismo e ogni stagione ci regala prodotti della terra gustosi, saporiti e nutrienti.

Purtroppo però, al giorno d’oggi, è piuttosto difficile riconoscere la frutta di stagione, perché al supermercato e sulle bancarelle dei fruttivendoli si possono trovare le stesse qualità tutto l’anno, magari importate da paesi stranieri e a prezzi decisamente cari.

In qualsiasi mese dell’anno, da gennaio a dicembre, è possibile mangiare specialità di frutti che in realtà appartengono a una stagione particolare con il rischio così di sborsare un sacco di soldi.

Ogni frutto infatti ha la propria stagionalità e per mangiare sano, oltre che per tenere sotto controllo il portafoglio, è consigliabile scegliere sempre frutta di stagione: infatti le primizie o la frutta troppo tardiva risultano più costose, oltre che di qualità inferiore e contenenti bassi principi nutrizionali rispetto ai frutti di stagione.

Marzo è il mese in cui compaiono le prime fragole, ideali da mangiare da sole o in una bella macedonia insieme a banane e mele.

Ma attenzione: le fragole che si trovano al supermercato a marzo sono nella maggior parte dei casi di produzione estera, non si tratta ancora di fragole locali e proveniente da agricoltura biologica.

Il vero mese della fragola è aprile per cui conviene pazientare ancora un pochino, quando le fragole saranno davvero il frutto di stagione

Marzo tuttavia si rivela essere il momento ideale per comprare qualche piantina di fragola da coltivare nel proprio giardino o anche sul proprio balcone. Si tratta di frutti molto golosi che hanno bisogno di poco spazio: anche solo qualche vaso può essere più che sufficiente per coltivarle.

Per tutto il mese di marzo possiamo ancora trovare mele, pere, kiwi, limoni, arance, mandarini, pompelmi , cedri e lime.

Tutti gli agrumi hanno un elevato contenuto di vitamina C e sali minerali e costituiscono dei naturali antiacido gastrico, in grado di favorire la digestione grazie alle loro proprietà antisettiche e antibatteriche.

Una succosa spremuta di agrumi al mattino ci permette di fronteggiare le ultime influenze e i raffreddori che si possono ancora prendere dati i repentini cambi di temperatura.

Da consumare in questo periodo è anche l’avocado, un frutto dalla polpa verde o gialla, particolarmente ricco di beta-carotene e potassio.

L’avocado, frutto originario dell’America centrale, è ottimo sia se consumato da solo, sia in macedonie con altra frutta, sia se aggiunto a della lattuga fresca come accompagnamento ai piatti a base di carne: non a caso è l’ingrediente principe della guacamole, la gustosa salsa che guarnisce la carne alla brace e gli hamburger.

foto www.melarossa.it

>>>LEGGI ANCHE: Green Spring: ricette con le verdure di primavera

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI