Come funzionano le organizzazioni di volontariato

Guida Guida

La gratuità è l’elemento che caratterizza le organizzazioni di volontariato e che le distingue da tutte le altre organizzazioni non profit: conoscile da vicino.

Nell’ambito del Terzo settore, ovvero quello delle lavoro svolto dalle organizzazioni non profit, le organizzazioni di volontariato svolgono un ruolo fondamentale: sempre più crescente è il numero di persone che decidono di donare tempo ed energie in iniziative di solidarietà.

La mancanza totale di una retribuzione è l’elemento caratteristico del lavoro di volontariato: offrire il proprio aiuto agli altri fa crescere sul piano interiore e sviluppa le capacità relazionali

Si può decidere di svolgere volontariato individualmente oppure aderire ad organizzazioni liberamente costituite che possono assumere la struttura giuridica che ritengono più adeguata.

Le organizzazioni di volontariato agiscono fondamentalmente in tre grandi aree di intervento sociale cioè quelle dedicate ai servizi alla persona, quelle dedite ad ambiente e cultura e quelle rivolte all’educazione nei paesi sottosviluppati.

Tra le organizzazioni che si occupano dei servizi alla persona ritroviamo quelle che offrono assistenza domiciliare agli anziani e ai malati, ai carcerati ed ex detenuti, ai disabili, ai soggetti affetti da problemi fisici e ai minori in difficoltà in modo da favorirne l’inserimento sociale e lavorativo.

Il volontariato che si occupa invece della tutela ambientale e dei beni culturali propone iniziative legate alla lotta all’inquinamento o alla prevenzione di incendi boschivi promuove giornate di pulizia di parchi e giardini, si occupa della difesa e del recupero del patrimonio archeologico e architettonico organizzando concerti, mostre e spettacoli.

Le organizzazioni di volontariato a favore dei paesi del Terzo mondo si adoperano invece per offrire risorse e aiuti in casi di emergenza oppure assistono gli immigrati ad inserirsi in Italia o si occupano delle adozioni a distanza.

Insomma si tratta in ogni caso di attività impegnative che richiedono dei finanziamenti per essere sostenute: i metodi per trovare fondi sono diversi e variano dalle donazioni di privati ai contribuiti degli aderenti, dai lasciti testamentari ai contributi emanati dallo Stato.

Foto © mangostock - Fotolia.com

Legislazione sul volontariato

La normativa di riferimento per le organizzazioni di volontariato è la Legge quadro 266 del ‘91.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI