Mortalità delle api: allarme rosso

Guida Guida

Con il declino di api e insetti impollinatori si riduce la produzione di ortaggi e alimenti fondamentali per una dieta alimentare sana. 

Dal polline trasportato dalle api dipende lo sviluppo di frutta e verdura e quindi la possibilità di disporre di un'alimentazione sana.

Api e altriinsetti impollinatori sono in costante declino e di conseguenza è in pericola la salute di miliardi di persone: la mortalità globale annua potrebbe aumentare quasi del 3%.

Con una costante diminuzione di api lo scenario che si prospetta è allarmante: nei Paesi a basso reddito circa 71 milioni di persone potrebbero trovarsi senza vitamina A e circa 2,2 miliardi, che con un'alimentazione non adeguata, andrebbero incontro a una ulteriore riduzione di apporti vitaminici.

Come se non fosse abbastanza, ben 173 milioni persone rimarrebbero privi di folati, fondamentali per tutte le reazioni di sintesi e biochimiche implicate nella divisione cellulare.

L'acido folico contenuto nella vitamina B è importante sia nei bambini che negli adulti per la produzione di globuli rossi e la prevenzione di forme di anemia

Dunque un’ulteriore parte di popolazione, già carente di acido folico, cioè 1,23 miliardi di persone, vedrebbe un peggioramento di vitamina B.

Tali dati emergono da uno studio condotto da Samuel Myers di Harvard: la perdita del 100% di "servizi di impollinazione" porterebbe alla riduzione della produzione globale dei frutti del 22,9%, delle verdure del 16,3% e del 22,9% dei semi, con differenze significative a seconda dei vari Paesi.

Un secondo studio, pubblicato in The Lancet Global Health, indica poi i rischi legati alla salute globale: l'aumento delle emissioni di anidride carbonica indurrebbe alla riduzione del contenuto di zinco nelle colture alimentari, con conseguenti problemi al sistema immunitario e morte prematura, determinando entro il 2050 il rischio di morte per 138 milioni di persone.

Credit © JGade - Fotolia.com

Malnutrizione e api

I cambiamenti dietetici, conseguenti alla diminuzione di frutta e verdura dovuta alla scomparsa di insetti impollinatori, farà aumentare la mortalità annua globale a causa di malattie legate alla malnutrizione.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI