La carovana dei custodi dei semi in difesa della biodiversità

Guida Guida

La carovana dei custodi dei semi è un movimento di contadini di 26 associazioni che ha come obiettivo la difesa della biodiversità

A fine aprile è passata per Firenze al “Festival dei semi, del cibo e della democrazia della terra” la carovana dei "custodi dei semi", un gruppo di contadini di 26 associazioni presenti in decine di paesi, guidati dall’ambientalista indiana Vandana Shiva.

La carovana internazionale dei guardiani delle sementi, oltre che da Vandana Shiva fondatrice dell’associazione Navdanya International, è guidata anche da Panagioti Sainatoudi, un agricoltore greco che nel 1995 ha fondato Peliti, la più importante organizzazione europea che, attraverso una rete di 220 agricoltori, si occupa di raccogliere, conservare e distribuire gratuitamente i semi tradizionali.

La carovana dei semi sta girando l’Europa per difendere le basi dell’agricoltura tradizionale che non dipende dalle multinazionali

Questo movimento, che rappresenta le comunità più povere del pianeta, intende denunciare il genocidio delle tradizioni alimentari e il furto di biodiversità che sta avvenendo nel mondo. Infatti, non solo i tre quarti dei semi usati oggi in agricoltura derivano dall’agroindustria ma si è anche verificata la perdita di molte specie vegetali.

Nel tempo si è assistito ad una drastica diminuzione della varietà genetica: delle 10 mila specie vegetali usate per produrre cibo si è arrivati ad appena 150 colture per nutrire la maggior parte della popolazione mondiale. Di queste 150 colture solo 12, tra cui riso, frumento, mais e patate, assicurano l’80% del cibo di origine vegetale.

Al Festival di Firenze i semi non soni stati venduti ma scambiati: negli stand si potevano trovare ad esempio le 30 varietà di patate e le 20 di fagioli tipiche della Toscana dell’Associazione Agricoltori Custodi di Viviano Venturi oltre alle sementi del network Seed Vicious, al sesamo nero e alla perilla rossa provenienti dal Giappone.

Foto Credit © carballo - Fotolia.com 

Sementi coltivate in Grecia

Fino a 50 anni fa in Grecia si coltivavano 500 varietà di semi mentre adesso solo 20
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI