Dal grano monococco una speranza per i bambini celiaci

Guida Guida

Una speranza si apre per i bambini intolleranti al glutine grazie al grano monococco, un antichissimo cereale con qualità speciali.

Dal grano monococco si apre più che una speranza per i bambini celiaci, che purtroppo devono privarsi di moltissimi alimenti per la presenza di glutine, ma in particolare per quelli che soffrono di sensibilità al glutine.

Il grano monococco, che in termini botanici si chiama Triticum monococcum, è un cereale antichissimo con alcune caratteristiche particolari

Infatti il grano monococco contiene glutine, ma, a differenza del frumento, ha una struttura genica più semplice e non ha subito le modifiche che hanno invece portato il grano duro e il grano tenero a contenere un glutine molto forte.

  • Questa differenza è stata indagata dai ricercatori del CNR in collaborazione con l'Istituto di Scienze dell'alimentazione di Avellino e l'Istituto di biochimica delle proteine di Napoli.

Gli scienziati hanno così scoperto che il grano monococco, conosciuto anche come 'farro piccolo' era il grano consumato da tutte le popolazioni agricole per millenni, senza che ci fossero problemi di intolleranza.

  • Ma il fatto più importante è che gli studiosi hanno esaminato in vitro tutto il processo di metabolizzazione e hanno evidenziato che il glutine contenuto in questo tipo di grano viene completamente distrutto durante la digestione, cosa che non accade con il grano tenero.

La conclusione di questa ricerca, pubblicata sulla rivista Molecular Nutrition and Food Research è che il grano monococco potrebbe essere utilizzato con ottimi risultati come una sorta di 'vaccino' preventivo, mentre non è consigliato il suo utilizzo per i bambini che già sono stati diagnosticati celiaci.

Foto credit: © schiros - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI