Come ricaricare la carta Postepay

Guida Guida

Devi effettuare un acquisto con la tua carta Postepay ma non hai denaro a sufficienza sulla carta ricaricabile di Poste Italiane? Provvedi al più presto a ricaricarla. 

Ricaricare Postepay, la carta di credito ricaricabile rilasciata da Poste Italiane, è molto semplice e si può fare in diversi modi, basta scegliere il metodo che soddisfa meglio le proprie esigenze.

Il metodo più classico per ricaricare Postepay consiste nell’andare in un ufficio postale di Poste Italiane e spiegare all’addetto allo sportello per i servizi finanziari che si intende effettuare una ricarica sulla carta.

Dovrai fornire un documento di riconoscimento come la carta di identità o la patente e comunicare il numero della carta Postepay che desideri ricaricare e il nome dell’intestatario. Quindi dovrai compilare il modulo di ricarica Postepay specificando la somma in denaro con cui desideri ricaricare la carta.

Una volta consegnato il modulo compilato insieme alla somma in denaro in contanti dovrai solo aspettare che l’operazione venga registrata ed effettuata. Oltre ai contanti puoi anche effettuare il pagamento per la ricarica della Postepay con un’altra carta Postepay oppure usando una carta Postamat Maestro o un’altra carta BancoPosta abilitata.

Volendo puoi ricaricare la carta Postepay anche tramite sportelli ATM digitando il pin della carta che hai scelto di utilizzare per ricaricare Postepay e selezionando sullo schermo la voce Ricarica Postepay.

Ricaricando la carta Postepay a uno sportello ATM dovrai pagare una commissione di 2,00 euro se utilizzi solo carte PagoBancomat e pari a 3,00 euro se utilizzi altre carte aderenti al circuito internazionale Visa, Visa Electron, MasterCard, Maestro oppure Vpay.

Un altro modo per ricaricare la carta Postepay è quello di recarsi in una ricevitoria Sisal o in una tabaccheria convenzionata con Banca ITB: puoi riconoscere le ricevitorie e le tabaccherie che offrono questo servizio perché espongo un apposito adesivo.

Per ricaricare Postepay in una ricevitoria Sisal o in una tabaccheria basta presentare il numero della carta da ricaricare, il codice fiscale del titolare e fornire i contanti da un minimo di 1,00 euro a un massimo di 997,99 euro per operazione. La commissione per ogni operazione di ricarica è di 2,00 euro.

Infine puoi ricaricare Postepay da Internet andando sul sito BancoPosta Click e usando il servizio di home banking offerto dalla tua banca oppure usando l’apposita app Postepay per iPhone e dispositivi Android.

Foto Tecnocino
 

Ricaricare con PayPal

Se possiedi un conto PayPal, puoi ricaricare la tua carta Postepay anche con PayPal.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI