Come liberarci dalle orecchie tappate dopo un volo

Guida Guida

Sei appena sceso dall'aereo e hai le orecchie fastidiosamente tappate: per evitare questo fastidio, ecco come devi fare.

Sono numerose le persone che non amano viaggiare sugli aerei. Le motivazioni sono svariate e vanno dalle fobie vere e proprie al timore di avere disguidi, contrattempi o semplici inconvenienti.

Ma tutti almeno, una volta nella vita, hanno subito un fastidiosissimo inconveniente causato dal volo: le orecchie intasate dalla pressione.

Essendo necessario, in caso di lunghi viaggi in aereo, cerchiamo di trovare una soluzione a questo piccolo, ma spiacevole, inconveniente.

Non vorrete per caso iniziare la vostra vacanza con il piede sbagliato? Ma allora quali sono i modi più veloci ed efficienti per liberarsi le orecchie da questo fastidio? Vediamoli insieme:

- Lo sbadiglio. Questo è il metodo più comune per riaprire le orecchie e alleviare la pressione.

- La gomma da masticare. Il movimento della mandibola aiuta lo sblocco ed è utile anche per l’eventuale nausea durante il volo.

- Il bicchiere d’acqua. Non funziona sempre e solo nei casi più lievi, ma è già qualcosa.

- Lo spray nasale. Un decongestionante può essere utile, ma leggete sempre il foglietto illustrativo allegato al medicinale per evitare brutte sorprese.

- Il “pizzico” sul naso e un soffio delicato. Aiuta lo spostamento dell’aria e libera l’orecchio, ma attenzione a non soffiare forte, potrebbe essere causa di danneggiamento del timpano.

- Il Tabasco. Se avete a disposizione del tabasco, ingeritene una piccola quantità, vi libererà le orecchie ed anche il naso!

- Il detergente auricolare. Perfetto per riportare l'udito alla normalità ed utile a sbarazzarsi di ogni fastidio dovuto alla pressione. Siate sempre e comunque delicati!

Come vedete, i metodi sono molti e saranno utili per non rovinare – anche se il periodo di fastidio è breve – neanche un minuto della vostra vacanza.

La pazienza è la virtù dei forti

La cosa importante è non preoccuparsi se l’adattamento non è immediato: spesso ci vuole più di un’ora, quindi la miglior medicina è la pazienza!
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI