• Bianca Balti: la video-storia
    2588
    8rmiqj
    Bianca Balti: la video-storia
    hobby-e-tempo-libero

    Segni particolari: bellissima. Bianca Balti è una delle top model più ricercate all'estero, non solo per la sua bellezza, ma anche per il suo naturale carisma. Ripercorriamo le tappe principali della sua sfavillante carriera.

  • Angelina Jolie: la video-storia
    2580
    egptpb
    Angelina Jolie: la video-storia
    hobby-e-tempo-libero

    Dal passato oscuro, quando la chiamavano "Angie la pazza", al presente di attrice seria e impegnata. Ritratto di Angelina Jolie, una delle donne più potenti di Hollywood. 

  • Chiara Ferragni: la video-storia
    2476
    uql8i9
    Chiara Ferragni: la video-storia
    hobby-e-tempo-libero

    Da Cremona a Los Angeles. Dai 10 euro per acquistare il dominio del blog "The Blonde Salad" ai 20 milioni di fatturato. Ecco come è nato il "fenomeno Chiara Ferragni". 


  • Apri TV

titolo

  • Bianca Balti: la video-storia
    2588
    8rmiqj
    Bianca Balti: la video-storia
    hobby-e-tempo-libero

    Segni particolari: bellissima. Bianca Balti è una delle top model più ricercate all'estero, non solo per la sua bellezza, ma anche per il suo naturale carisma. Ripercorriamo le tappe principali della sua sfavillante carriera.

  • Angelina Jolie: la video-storia
    2580
    egptpb
    Angelina Jolie: la video-storia
    hobby-e-tempo-libero

    Dal passato oscuro, quando la chiamavano "Angie la pazza", al presente di attrice seria e impegnata. Ritratto di Angelina Jolie, una delle donne più potenti di Hollywood. 

  • Chiara Ferragni: la video-storia
    2476
    uql8i9
    Chiara Ferragni: la video-storia
    hobby-e-tempo-libero

    Da Cremona a Los Angeles. Dai 10 euro per acquistare il dominio del blog "The Blonde Salad" ai 20 milioni di fatturato. Ecco come è nato il "fenomeno Chiara Ferragni". 

Emme

Io, lui & l'altra ...

Quello dell’amante non è un ruolo facile, soprattutto se ci si innamora …

Ciao,

sono una ragazza di 23 anni e di esperienze sessuali ne ho avute pochissime.
Dopo tre anni con il mio primo ragazzo (una storia molto travagliata, dolorosa e immatura), finalmente esco da quel vortice e incontro un ragazzo, fidanzato, di 30 anni, con il quale interagisco su Facebook da qualche mese. Lui è bruttino, non rispetta per niente le caratteristiche del mio uomo ideale, ma è simpatico...

Inizia questa frequentazione alquanto ambigua, perché lui, palesemente attratto da me, non parla di questa nuova "conoscenza" alla sua ragazza.

Io, in maniera molto tranquilla, intrattengo un comportamento amichevole e per niente seducente, anche perché ancora penso al mio ex, anzi chiedo a lui cosa posso fare nella mia situazione.

Comunque, dopo il primo appuntamento (andiamo al sushi, passiamo una bellissima serata e mi riaccompagna a casa senza troppe aspettative) iniziamo a parlare molto frequentemente su WhatsApp e iniziamo anche a chiamarci durante il giorno. Lui lavora molto (minimo 8 ore al giorno) ma comunque trova spazio per scrivermi è appena si libera per una sigaretta mi chiama.

Passa un mese e arriva il primo bacio, stranamente voluto da me, e da lì nasce la nostra relazione clandestina. Passiamo 3 mesi così, come una coppia normale, ci vediamo tre volte a settimana e ci sentiamo ad ogni minuto del giorno nonostante gli impegni di tutti e due e.... Dimenticando che lui sia fidanzato.... io mi innamoro.

La ragazza abita a 50 km di distanza da lui, ha una pasticceria di proprietà della famiglia e lavora sempre, loro si vedono una volta e mezza a settimana e in quei tre mesi in cui ci frequentiamo, ogni volta che lei si allontana o quando si addormenta, mi scrive. Ha anche provato a parlare con lei, spiegandogli che sta male in questa situazione, che ha bisogno della sua presenza e che non gli basta più la vita che fanno. Ovviamente non ha mai accennato alla mia esistenza.

Insomma, per tre mesi di frequentazione, questo ragazzo non ha mai fatto sesso ne con me ne con lei (e ho la certezza di questo perché anche quando sta con lei scrive sempre a me).

Poi succede, un giorno, che gli mando un emoticon con il bacino su WhatsApp e lei lo trova. Esce di casa di lui incavolata e sbatte la porta. Lui mi fa mettere su la scenetta del "ma perché mi hai mandato quel bacetto?" "No niente scusa mi sono sbagliata"
Io incazzata nera e gli scrivo che in quel preciso istante ha deciso il mio ruolo come "amante", cosa che fino a quel momento nessuno dei due aveva ammesso.

Comunque lui riflette e decide che forse è meglio non continuare, sia perché io ne sto soffrendo, sia perché lui non regge più la pressione di due relazioni, il dover mentire a tutti, e la pressione dei genitori che gli chiedono in continuazione se ha l’amante.
Io a quel punto mi incazzo di più e gli dico che dopo tutto quello che abbiamo passato (uscite mano nella mano, uscite con i miei amici, baci in pubblico, cene romantiche, strusciatine ecc. ecc.) non è possibile per me essere sua amica.

Lui mi dice che l’avrei dovuto bloccare perché non sarebbe riuscito a non scrivermi e che ormai sono entrata a far parte della sua vita. Che anche lui non mi vede come un'amica, ma che per adesso non è pronto ad affrontare il discorso "rottura" con la sua fidanzata e che forse non ne sarà mai in grado, quindi onde evitare che io resti lì ad aspettarlo preferisce allontanarmi così.

Io gli chiedo se, con questo suo allontanarmi, ha fatto la scelta di continuare con la sua fidanzata, lui ancora oggi quando gli faccio la fatidica domanda "hai deciso di stare con lei?", mi risponde categoricamente "NO". Però continua a starci insieme...

Passa un mese e mezzo, in questo tempo mi tiene alla larga ma non troppo, non parliamo più come prima, mi scrive messaggi di routine ogni giorno. Io ho provato anche a non rispondergli per un giorno e il risultato è che si è anche incazzato.

Lui va in vacanza a Barcellona con la sua fidanzata, e mi scrive, mi riporta la maglietta che gli avevo chiesto inventandosi che era per una collega, ricomincia a far sesso con la fidanzata e apparentemente torna tutto normale nella loro relazione. E' come se abbia mollato la spugna sull'affrontare la sua situazione sentimentale insoddisfacente.

Poi non so come, io decido un giorno (circa una settimana fa) di riprovare a scrivergli come prima, qualcosa sembra muoversi e cominciamo a scriverci come due persone normali e non come due automi che si chiedono continuamente "che fai" come forzatura.

Poi ristabilito un certo contatto, gli racconto di una mia nuova amicizia che mi fa battute alquanto spinte. Chiedo consiglio a lui su questa persona,  lui si stranisce e non mi risponde, però inizia a fare battutone a sfondo sessuale su di me.

Ci siamo visti per darmi questa benedetta maglietta che aspettavo dal 19 maggio. L' uscita, che per me è stata molto forzata, mi ha messo molta tristezza, perché lui mi ha parlato di concerti pianificati, di matrimoni in vista e di una vacanza a settembre a Madrid con la sua fidanzata. E la sensazione che non la lascerà mai questa persona si è fatta strada dentro me come un caterpillar!

Poi mi riscrive e si riaccende una conversazione, io gli chiedo come mai ha titubato tanto in tre mesi e adesso sembra avere tutta questa voglia di scoparmi, lui mi risponde come sempre: "Io ti avrei sempre voluta, ma non ho mai potuto per gli stessi motivi. Se io ti scoprissi tu cosa penseresti di me?". Le stesse cose che penso ora, che sei un coglione senza palle.

Alla fine ieri mi ha mandato una foto del suo pene... ora vorrei sapere dove sta il rispetto per la sua ragazza.

E perché ancora non la lascia, ha paura di cosa? E perché se dice che non vuole stare insieme a lei, che le cose non cambiano, che si vedono sempre due volte a settimana e a che a lui non basta, che se non fosse stato impegnato io e lui ci saremmo amalgamati così perfettamente che non si sarebbe più scollato da me ... Perché se dice tutte queste cose ancora non l'ha mollata?

Aiutami per favore a capire se lo devo lasciare marcire nella sua relazione malata, o se posso sperare che la lasci perché io desidero veramente stare al suo fianco. E aiutami a capire perché gli uomini di oggi non hanno più le palle.
 

Cara 23enne un filino confusa,

vediamo se riesco a mettere un po’ di ordine qua e là.

Tesoro mio, di uno fidanzato sei sempre l’amante.

Una che fa la protagonista già ce l’ha. Vacanze, feste comandate, weekend, insomma il palco principale, Broadway è già preso.

Tu te la giochi nei Teatri OFF, dove spesso vanno in scena cose pazzesche, ma alle 11 di sera di un mercoledì…

Con uno fidanzato non hai una relazione. Hai il suo tempo quando TI va. Una l’amante la deve saper fare. E cucciola tu le stai sbagliando tutte.

Non si ascoltano i problemi che LUI ha con la fidanzata.
Non si fanno paragoni con la fidanzata.

La Fidanzata non esiste per te. Ora con tutto il bene ma non è che il ladri ti rubano in casa e ti dicono pure che hai delle tende di merda… E suvvia….
Questo personaggio qui mi pare proprio uno da usare come scarpiera umana per le tacco 12 eh..

Cioè non decide nulla e lo devi bloccare tu?
Tipo: “Non ti voglio ma lasciami che io mi stresso?

A 23 anni ma pure a 153 ne trovi di meglio eh.. Ma anche a Rebibbia.
E per gli anni che verranno.. perché mi pare chiaro che io questo qui lo voglio nel bidone dell’umido entro domani mattina, RICORDATI CHE: A uno fidanzato non chiedi “Hai deciso di stare con lei ...” perché già ci sta.
Se scegli di fare l’amante trovati uno che ti porti in palmo di mano.
Uno che non ti usa come la chez long di un analista.
Uno che il tempo che ha con te lo usa per voi.

Fare l’amante vuol dire vivere di oggi.
Se posso, tesoro, non confonderlo mai con l’amore, che è un’altra cosa.
Imparalo a 23 anni.
Ridi e goditi la vita.

E tesoro... quelli che se lo fotografano generalmente lo usano poco....

Buona fortuna!

Foto © Thaut Images - Fotolia.com 

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI