titolo

Emme

Se ti tremano le gambe ... apri le braccia

Prima volta, prima delusione romantica. Come superare la paura di lanciarsi in una nuova storia d’amore.

Cara Emme,
Sono una ragazza molto giovane, ed ho aperto la porta all'amore solo una volta. Non é andata bene, anzi, nell'uscire con ferocia, la porta é stata scardinata, diciamo cosí. E ha fatto male. Nell'aggiustarmi, mi sono detta che avrei dato il tempo alla colla di asciugarsi. Nel frattempo, volevo godermi un po’ la vita, divertirmi, cercare di vivere l'oggi con spensieratezza. Ma poi arriva qualcuno che bussa alla porta, e per quanto sia un bussare delicato, fa tremare le gambe dalla paura. Tu dici che non é mai il momento giusto e che non importa, bisogna lasciarsi andare. Come si suol dire "al cuor non si comanda". Ma é difficile non avere il terrore di un male che ancora riempie le tue notti. Ed io non so davvero cosa fare: da un lato vorrei lanciarmi, dall'altro vorrei nascondermi sotto il letto avvolta in una coperta di lana. In più, ancora mi sento del tutto incapace di dare amore, mi trovo in quella fase di cinismo cosmico da delusione romantica. Quella fase in cui ogni gesto, frase o azione leggermente romantica mi fa venire l'orticaria. Che fare?
M.
 

M. tesoro,

Il tuo romanticismo mi fa fare la ruota dalla gioia, con effetti catastrofici … ma ne vale la pena.
Quanto mi rivedo in te! Per questo spero ascolterai un consiglio.
I simili vanno ascoltati, specialmente quando hanno qualche anno in più.
Il mio suggerimento è: se ti tremano le gambe, apri le braccia.
E’ spaventoso lo so. E’ come diventare un bersaglio. Ma M. non è nulla paragonato al mal di cuore che ti viene da grande quando pensi che ti tremavano le gambe e tu ti sei messa sotto il letto.
Facciamo che sotto il letto lasciamo l’uomo nero, che purtroppo non è mai un attore super cool come Idris Elba.
Facciamo che invece noi se ci tremano le gambe alziamo lo sguardo e ci prendiamo tutto quello che arriva come un'onda.
Ti dico quello che so.
La porta che hanno scardinato resterà cosi, sarà la tua porta e dovrai fare attenzione a chi entra e a chi esce, non sarà mai un flusso ordinato, sarà quasi sempre un caos di gente che si riaffaccia, esce, entra, non lo sa.
Le gambe non ti tremeranno spesso.
Approfittane.
Un po’ di cinismo portatelo dietro. In una piccola tasca interna. Ricordati di mischiarlo sempre con un po’ di sarcasmo prima di usarlo. Ti aiuterà quando la porta sbatterà ancora, quando la chiuderai per tenere fuori i lupi e mille altre volte ancora.
Non smettere mai di essere romantica.
Ti salverà la pelle. Sempre.
Spero di averti aiutato.
Tu per me sei stata preziosa, mi hai fatto fare un giro della morte e mi hai fatto vedere un po’ di quella che ero anni fa.
Buttati e guai a te se ti trovo sotto il letto.
Forza!


Foto © torsakarin - Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI