titolo

Emme

Cara amica in coppia, sappi che...

Le single si sentono spesso dire che "anche essere in coppia non è facile" eppure, per certe difficoltà, qualcuna metterebbe la firma.


 

Cara Emme,
mi devi aiutare, devi lanciare un messaggio a quelle donne che hanno un compagno e dicono a me che sono sola da anni “Eh ma non credere che sia facile eh avere una relazione, non sei mica sempre felice..” Lo so C##**!!??### ma Tu emme devi dire a loro che non si ricordano com’era prima! Glielo DEVI DIRE TU.
G.

G. Eccomi! Lancio un bengala, mi vedi? La tua questione mi sta molto a cuore. Ogni volta che una donna accoppiata pensa “Eh ma guarda che avere un compagno non è facile” una single nel mondo si accascia su 12 paia di scarpe che non le servono. E poi le compra. 
Capisco quello che vuoi dire. Eppure capisco anche lei: un cuore solo non può contenere tutte e due quelle tristezze. C’è posto solo per una. E deve sempre essere sotto una certa soglia, devi farti un segno con il gessetto e assicurati che il livello non salga mai oltre, se no il cuore scoppia e poi rimetterlo insieme è un lavoro che nemmeno con l’uncinetto e il punto croce.
L’amore, insomma, ci accorcia la memoria. Una tristezza sostituisce l'altra dopo quel momento di fiori e arcobaleni che le nostre teste, forse, per l’effetto collaterale del Cristal Soleil che ci siamo sparate sulla testa a 15 anni (sì, anche le more), rovinano sempre troppo presto. Funziona più o meno così: sei single e credi che il vuoto che senti dentro, roba che se aprono una finestra in Islanda tu senti gli spifferi, non lo scorderai mai. Arriva LUI e sono fiori e arcobaleni e tutto un "Oh Mio Dio! Ma la vita è bellissima, Oh mio Dio!" nessuno potrà ostacolarci. (5.4.3.2.1.)
Effetto Cristal Soleil penetrato: lui ordina una media chiara e guarda negli occhi la camerieraTu capti un codice segreto nel battito delle loro palpebre, manco fossi Alan Turing.
ECCO. ANCHE AVERE UN FIDANZATO NON E' UNA PASSEGGIATA.
Ora, io l’accorato appello a tutte quelle che dormono a cucchiaio ogni notte con i loro uomini e poi la mattina si lamentano perché litigano e poi si sentono ignorate ma intanto non fanno una cosa da sole da 10 anni...Lo faccio.
Ragazze, i vostri problemi sono veri, ma se aprono una finestra in Islanda voi lo spiffero nella pancia non lo sentite più. Scrivetevelo su un post it e tenetelo a mente.
Avete uno che vi cammina a fianco e magari ci state facendo un mutuo e i figli e le cose da grandi.
Le cose belle e brutte vi capiteranno ma avete sempre un buono per un abbraccio.
A te G. dico che quando arriverà il tuo buono per un abbraccio se non ti scrivi un post it per ricordartelo, GRAZIE A DIO nemmeno tu ricorderai com’era il dannato spiffero dell’Islanda.

Foto © alexisdc - Fotolia.com

Hai una domanda per Emme? Scrivi a postadelcuore@deabyday.tv

Emme risponde...

SEGUICI