titolo

Emme

Lei vuole il menage a trois e lui...

Lui resta spiazzato davanti ad una richiesta così inaspettata. Non se la sente ma ha paura a dire "NO".

Cara Emme,

sono fidanzato da cinque anni, convivo da due e sono prossimo al matrimonio. Sembrerebbe tutto perfetto e in effetti non posso lamentarmi della mia vita sentimentale. Sono innamorato come il primo giorno e ho occhi solo per la mia donna. Eppure una recente richiesta della mia fidanzata mi ha completamente spiazzato e non sono stato in grado di darle una risposta adeguata. La faccio breve: la mia Lei vorrebbe provare ad avere un rapporto a tre. Come dovrei comportarmi? Non so se sono in grado di condividere la mia intimità con un’altra persona, né uomo, né donna (sebbene questo sia un desiderio di molti uomini). Come mi devo comportare? La assecondo per paura di perderla?
L.
 

Caro L,

prima di tutto puoi ufficialmente bullarti con gli amici come primo maschio della posta del cuore. Son soddisfazioni. Ora mi organizzo e intaglio il tuo mezzobusto nella cipria.
Molte di noi hanno sicuramente copiato e incollato le tue parole “Sono innamorato come il primo giorno e ho occhi solo per la mia donna” correndo da un tatuatore, trascinando i rispettivi frequentanti.
Ora veniamo a noi.
Ci sono posti in cui per forza bisogna parlare la stessa lingua.
La tavola per esempio è zona franca. Se uno mangia cinghiali fritti e l’altra è vegana convinta, tenendo come base il rispetto reciproco si va alla grande anche nelle diversità.
Il letto invece chiede lo stesso linguaggio. Non ci sono dubbi.
Tra le lenzuola non ci sono barriere, siamo nudi e non perché ci siamo strappati i vestiti di dosso 5 minuti prima.
Se la prima reazione che hai avuto davanti alla richiesta della tua Lei è stataNo”, se ti sei preso del tempo per pensarci perché “io ti amo” e hai risposto sempre “No”, allora legittimamente non ti va.
Ci sono mille fantasie da realizzare in due, senza bisogno di far fare un giro in giostra ad un altro uomo o ad un'altra donna.
Le cose vanno fatte insieme, ma mai andando contro se stessi.
Trovatevi a metà strada, sperimentate altro restando voi.
Se la tua futura moglie è curiosa, avrete mille sfizi sessuali da togliervi anche saltando il ménage a trois.
E non sentirti in difetto.
Non c’è niente di male nella richiesta di lei, ed è altrettanto sacrosanta la tua risposta.
Molti la pensano come te davanti alla richiesta reale. Non sentirti in colpa, o come se le facessi mancare qualcosa.
Ho conosciuto una coppia tempo fa, lei voleva sempre farlo in ascensore, lui soffriva di claustrofobia. Si sono parlati francamente e ora tutti e due adorano farlo sotto il tavolo.
In amore si ha sempre paura che un No apra porte da cui l’altro potrebbe scappare con un alibi di ferro.
Ti svelo un segreto L. non c’è nessuna porta. Nessun muro intorno a voi. Lei potrebbe andarsene in qualunque momento convincendoti che è perché metti il formaggio sul sugo di pesce.
Invece rimane. Perché sceglie.
Dille da parte mia che a letto siete già in tre. Lei tu e la tua personalità. Anzi 4, naturalmente c’è anche la sua. Mi pare già abbastanza affollato.

Hai una domanda per Emme? Scrivi a: postadelcuore@deabyday.tv

Credit: kopitinphoto - fotolia

Emme risponde...

SEGUICI