Come fare la spesa equo e solidale

Guida Guida

Scopri come far euna spesa equo e solidale, per mangiare più sano e aiutare i paesi produttori più in difficoltà.

Il commercio equo e solidale nasce per contribuire ad uno sviluppo complessivo offrendo condizioni economiche migliori e assicurando i diritti ai lavoratori, soprattutto nelle regioni del sud del mondo.

Il suo sviluppo segue di pari passo la crescita della coscienza critica dei consumatori, ma non solo.

Il commercio equo e solidale cresce anche con l'aumento dell'attenzione a temi come la sostenibilità ambientale e l'alimentazione biologica

Oggi il consumatore, quando va a fare la spesa, si pone sempre più domande sull'importanza sociale delle proprie scelte e sull'impatto dei cibi non solo sulla sua salute, ma anche su quella dell'ambiente.

Da parte sua, il commercio equo e solidale garantisce la trasparenza nei confronti del consumatore aderendo a standard specifici definiti dalla World Fair Trade Organization (WFTO), cui si aggiunge un codice di condotta che tutti gli operatori del settore sono tenuti a rispettare.

Il risultato è che oltre a garantire un accesso al mercato diretto e sostenibile ai piccoli produttori del sud del mondo e regole più eque nel commercio internazionale, il mercato equo e solidale promuove produzioni di alta qualità.

Spesso si fanno proprie le regole dell'agricoltura biologica e le materie prime utilizzate seguono la stagionalità dei paesi in cui vengono lavorate, prestando attenzione anche alla tipicità del prodotto.

Ecco cosa si può comprare facendo una spesa equo e solidale

Tra i prodotti alimentari del commercio equo e solidale più diffusi sono inclusi:

  • Tè e caffè
  • Cacao
  • Zucchero di canna e miele
  • Cereali e farine
  • Frutta secca, frutta esotica e succhi di frutta
  • Marmellate
  • Bibite
  • Smoothies

Foto © peterphoto_92 - Fotolia.com

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI