Come riconoscere le immunodeficienze primitive: i segnali in bambini e adulti

Guida Guida

Se non vengono diagnosticate le immunodeficienze primitive possono avere gravi conseguenze. Scopri i segnali da riconoscere nei bambini e negli adulti!

Le immunodeficienze primitive sono condizioni in cui il sistema immunitario non funziona in modo corretto.

Chi ne soffre va incontro a infezioni frequenti di cui spesso non si riconosce la vera causa.

Se un'immunodeficienza primitiva non viene diagnosticata correttamente il continuo ripresentarsi delle infezioni può indebolire o addirittura danneggiare gli organi

Le conseguenze possono essere anche molto gravi, tanto che le immunodeficienze primitive possono portare a disabilità o a decessi altrimenti evitabili.

Per questo la diagnosi precoce riveste una particolare importanza. Ma quali sono i segnali che permettono di riconoscere un'immunodeficienza primitiva?

A elencarli è Immunodeficiency Canada, che in occasione della World Primary Immunodeficiency week del 2015 ha stilato la lista dei campanelli d'allarme da non trascurare.

Fino ai 18 anni di età sono segnali di una possibile immunodeficienza primitiva:

  • la comparsa di 4 o più infezioni all’orecchio in un anno
  • in assenza di allergie, la comparsa in un anno di 2 o più infezioni gravi ai seni paranasali
  • trattamenti con antibiotici che durano da 2 o più mesi senza dare risultati significativi
  • la comparsa di 2 o più polmoniti in un anno
  • difficoltà di crescita o ad aumentare di peso
  • la comparsa di ascessi alla cute o agli organi ricorrenti e profondi
  • la comparsa di persistenti afte in bocca o micosi della pelle
  • la necessità di sottoporsi a terapie antibiotiche in vena per sconfiggere le infezioni
  • la comparsa di 2 o più infezioni profonde (anche sepsi)
  • una storia familiare di immunodeficienza primitiva


Negli adulti i segnali di una possibile immunodeficienza primitiva includono invece:

  • la comparsa di 2 o più infezioni all’orecchio in un anno
  • in assenza di allergie, la comparsa in un anno di 2 o più infezioni gravi ai seni paranasali
  • la comparsa per più anni di una polmonite all’anno
  • una diarrea cronica associata a perdita di peso
  • la comparsa ricorrente di infezioni virali (dal semplice raffreddore alle verruche)
  • la necessità frequente di sottoporsi a terapie antibiotiche in vena per sconfiggere le infezioni
  • la comparsa di ascessi ricorrenti e profondi alla cute o ad altri organi
  • la comparsa di persistenti afte in bocca, micosi della pelle o altre infezioni fungine
  • una storia familiare di immunodeficienza primitiva

Foto © Remains – Fotolia.com

Quanto sono diffuse?

Nel mondo le persone affette da un'immunodeficienza primitiva sono circa 6 milioni. L'incidenza di queste patologie sarebbe di un caso su 1.200 individui. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI