Come fare attenzione al gel ialuronico Macrolane

Guida Guida

Cos'è il Macrolane e che rischi si temono per la salute? Ecco le spiegazioni del caso

La Q-Med, società produttrice del gel ialuronico Macrolane ha deciso di togliere dalle indicazioni per l’utilizzo del gel, quella relativa all’impiego per il riempimento del seno. Come mai questa decisione? Che rischi si temono e che problemi può dare a chi si è fatta aumentare il seno con questa sostanza?

Dopo il caso delle protesi Pip, ci si chiede se anche il Macrolane possa provocare seri danni alla salute. In un’intervista al Corriere.it  Antonino Di Pietro, Direttore del Dipartimento Dermatologia Ospedale di Inzago, spiega che

la decisione presa dalla Q-Med è del tutto prudenziale

in quanto si teme che il Macrolane possa rendere difficoltosa la lettura dei risultati delle mammografie.

Il Dottor Di Pietro aggiunge anche che questo è un problema che si presenta con tutti gli altri tipi di metodi usati per il riempimento del seno.

Generalmente, il Macrolane è usato anche per glutei, gambe e viso.


Si esclude  il rischio di cancerogenità del Macrolane in quanto il gel in questione è composto da acido ialuronico, una sostanza conosciuta e utilizzata da oltre trenta anni.


Le persone che si sono fatte aumentare il seno utilizzando il gel Macrolane non devono allarmarsi né preoccuparsi di farselo togliere perché, come spiega il Dottor Di Pietro, è una sostanza che si riassorbe nel giro di qualche mese.


Tuttavia, i gel riempitivi composti da acido ialuronico, possono causare fenomeni di intolleranza a causa delle sostanze stabilizzanti contenute e non all’acido ialuronico in se.

  • E’ bene consultare subito il proprio chirurgo in caso di arrossamenti, rigonfiamenti e dolore nelle zone trattate. In questi casi il medico prescriverà una cura a base di antibiotici e antinfiammatori per bocca o tramite infiltrazioni locali.


Fonte: Corriere.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI