Come prendersi cura dei capelli dei bambini: i prodotti più adatti

Guida Guida

I capelli e il cuoio capelluto dei bambini sono delicati come il resto della loro pelle. Ecco come prendersene cura con i prodotti più adatti

 I capelli dei bambini sono più delicati di quelli degli adulti. Lo stesso si può dire del loro cuoio capelluto, che come il resto della loro pelle è più indifeso rispetto a quello delle persone adulte.

Prendersi cura dei capelli dei bambini con prodotti adatti permette di mantenerli non solo puliti, ma anche in salute

Non solo, scegliere uno shampoo adatto rende più piacevole il momento del lavaggio dei capelli, scongiurando pianti dovuti all'irritazione degli occhi e alla difficoltà incontrata nel pettinare capelli pieni di nodi o particolarmente crespi.

Ma quali sono le caratteristiche dei prodotti più adatti? A stabilirle sono sia le peculiarità dei capelli dei bambini, sia quelle del loro cuoio capelluto. Quest'ultimo è particolarmente sensibile, fragile e irritabile perché è molto poroso e vascolarizzato. Ciò significa che parte delle sostanze con cui viene a contatto possono essere facilmente assorbite.

Inoltre fino ai 12 anni circa il cuoio capelluto non produce quantità di sebo paragonabili a quelle tipiche di un adulto. Per questo lavare i capelli dei bambini con gli stessi prodotti usati da mamma e papà può essere addirittura controproducente.

Gli shampoo per adulti contengono sostanze chimiche che producendo molta schiuma danno la sensazione di pulire meglio, ma che in realtà disidratano il capello

La maggiore produzione di sebo da parte del cuoio capelluto adulto fa sì che questo effetto venga in qualche modo limitato, ma per i bambini ciò non accade e l'uso di prodotti di questo tipo secca sia i capelli che il cuoio capelluto, facilitando la comparsa di irritazioni.

Per questi motivi è meglio evitare shampoo contenenti detergenti aggressivi o conservanti sintetici, profumi artificiali, alcol o coloranti. La scelta deve piuttosto ricadere su prodotti pensati appositamente per i capelli dei bambini, dolci, idratanti, dal pH neutro sulla pelle e adatti anche ad un uso frequente.

La particolare formulazione degli shampoo per bambino evita di seccare capelli e cuoio capelluto, protegge i bulbi piliferi ed evita che pelle ed occhi si irritino

Anche quando si usano i prodotti adatti non bisogna però esagerare né con la quantità di shampoo, né con il numero dei lavaggi. Nella maggior parte dei casi è sufficiente lavare i capelli una o due volte alla settimana. Solo a partire dagli 8 anni, quando i capelli possono diventare più grassi e sporcarsi più rapidamente, potrebbe essere necessario aumentare la frequenza dei lavaggi.

Per rendere i capelli più morbidi e gestibili, evitando così di spezzarli pettinandoli, è consigliato anche l'uso di un balsamo. Anche in questo caso è bene evitare prodotti pesanti che ostruiscono i pori del cuoio capelluto e non lo lasciano respirare, preferendo al loro posto balsami studiati appositamente per i bambini. Il mercato offre anche prodotti “2 in 1” che unendo shampoo e balsamo rendono ancora più semplice l'operazione del lavaggio.

Una volta sciacquati accuratamente i capelli devono essere asciugati tamponando delicatamente dalla radice alle punte e pettinati con un pettine a denti larghi, partendo questa volta dalle punte per poi risalire verso la radice. Infine, quando si utilizza il phon non bisogna usare un getto d'aria troppo caldo, che potrebbe seccare i capelli.

Per quanto riguarda l'acconciatura, eventuali gel non devono lasciare residui o indurire i capelli. Anche in questo caso sono da evitare i prodotti chimici, preferendo quelli dolci e senza alcol.

Seguendo queste semplici regole la salute e la bellezza dei capelli del bambino saranno al sicuro.

Foto: © altanaka - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI