Come combattere l’irsutismo con il laser

Guida Guida

L’irsutismo colpisce il 15% delle donne. Uno dei modi per combatterlo è il laser: scopri di come funziona questo speciale trattamento estetico.

L’irsutismo è un vero e proprio problema di salute. A soffrirne è il 15% circa delle donne, nel cui caso è spesso conseguenza di una sindrome da ovaio policistico.

In loro aiuto può arrivare l’epilazione laser.

Le nuove tecnologie a doppia lunghezza d’onda permettono di ridurre la peluria in eccesso fin dell’80%

Questi nuovi strumenti permettono infatti di ottenere un risultato più rapido e più duraturo rispetto a quello garantito dai laser di vecchia generazione.

La loro azione, spiega Giuseppe Cannata, direttore della Struttura Complessa di Dermatologia dell’Ospedale Civile di Imperia e consulente scientifico di Syneron Candela, si basa sul calore generato dalla luce laser che, passando attraverso la cute, va a danneggiare il bulbo pilifero.

La presenza di un sistema di doppio raffreddamento cutaneo del laser ad Alessandrite garantisce però l’assenza di dolore.

Cannata precisa però che l’epilazione non è definitiva: il laser rallenta la crescita dei peli, che, dopo 2 sedute eseguite a distanza di 30 giorni, risultano notevolmente ridotti e meno robusti.

L’esperto sottolinea inoltre che i risultati variano da persona a persona, così come l’intervallo di tempo ideale tra due sedute, variabile tra le 4 e le 6-8 settimane a seconda dell’area del corpo da trattare.

Per massimizzare i risultati è bene attenersi a delle regole. Ad elencarle sono gli esperti di Syneron Candela; ecco di cosa si tratta.

Prima del trattamento laser

  • Evitare l’esposizione al sole o a lampade abbronzanti per qualche settimana, perché l’abbronzatura aumenta il rischio di effetti avversi
  • Evitare ceretta, pinzette ed elettrolisi per almeno 4 settimane
  • Rasare ascelle, inguine, gambe e braccia 4-5 giorni prima della seduta: migliora i risultati
  • Il trucco deve essere completamente rimosso

Dopo il trattamento laser

  • Utilizzare filtri solari molto alti
  • Applicare una crema lenitiva per 7 giorni
  • Evitare l’uso di creme esfolianti
  • Utilizzare calze graduate per migliorare efficacia e mantenimento dei risultati

Per quanto riguarda, invece, igiene e make up, dopo il trattamento è possibile sia truccarsi che utilizzare i normali prodotti per la pulizia del viso e del corpo. 

Un trattamento per peli scuri

Il laser non riesce a rimuovere i peli bianchi. Per i peli più scuri eventuali effetti collaterali, in genere transitori, sono arrossamenti, macchie e un’apparente ricrescita dei peli.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI