Dolore al coccige: tutto sulla coccigodinia

Guida Guida

La coccigodinia è una sindrome dolorosa che colpisce il bacino. Scopri da cosa può dipendere e come si cura il dolore al coccige!

Il dolore al coccige è un fastidio localizzato alla base della colonna vertebrale che si accende soprattutto mentre si sta seduti. Il problema può assumere le sembianze di una vera e propria coccigodinia, una sindrome dolorosa che colpisce il bacino.

Danni al coccige o ai tessuti che lo circondano possono scatenare un dolore che può durare settimane o mesi

Le cause di questi danni possono essere di natura diversa. Una delle più comuni è il parto, durante il quale i muscoli e i legamenti attorno al coccige possono stirarsi eccessivamente, scatenando il dolore.

Altre volte i danni dipendono da un trauma alla base della colonna vertebrale, come quelli che possono essere indotti da un colpo ricevuto mentre si pratica uno sport. E sempre mentre si fa esercizio, attività che prevedono di piegarsi continuamente in avanti stirando la base della colonna vertebrale (come il ciclismo) possono sottoporre muscoli e legamenti a sforzi ripetuti che possono danneggiarli permanentemente, causando dolore.

Stare a lungo seduti in posture poco corrette può invece sottoporre il coccige a una pressione eccessiva, provocando un dolore tanto più fastidioso quanto più si rimane nella stessa posizione.

Infine, anche il sovrappeso (che aumenta la pressione sul coccige), il sottopeso (che può rendere il coccige più esposto a traumi) e l'invecchiamento (che coinvolge anche le cartilagini presenti tra le ossa del coccige) possono causare una coccigodinia.

Infezioni e tumori sono solo più raramente la causa alla base di un dolore al coccige. Niente panico, quindi: nella maggior parte dei casi la coccigodinia non è segno di un grave problema di salute, e il ricorso alla chirurgia è necessario solo quando gli altri trattamenti disponibili non sono risultati efficaci.

A volte il dolore può essere sedato con dei semplici antidolorifici da banco, come quelli a base di ibuprofene. Se, però, è molto forte potrebbe essere necessario assumere principi attivi più potenti, che possono essere assunti solo dietro prescrizione medica. Non è nemmeno da escludere che ci si debba sottoporre a iniezioni di corticosteroidi o di anestetici locali.

Nel caso in cui la situazione non migliori nell'arco di poche settimane potrebbe essere il caso di rivolgersi a un fisioterapista, che oltre a indicare esercizi utili contro il dolore e a tentare la strada dei massaggi e dello stretching fornirà anche consigli sulla postura e i movimenti più adatti per ridurre i fastidi.

Inoltre piccoli accorgimenti – ad esempio evitare di rimanere seduti a lungo, indossare abiti comodi, utilizzare cuscini appositamente studiati per chi soffre di coccigodinia, oppure impacchi caldi o freddi – possono aiutare a ridurre il dolore e a svolgere tutte le attività della giornata.

>>>LEGGI ANCHE: Dolore al coccige: come correggere la postura


Foto: Pixabay 
Fonte: NHS

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI