Come trattare le cicatrici da acne con i prodotti giusti

Guida Guida

L'acne può lasciare antiestetiche cicatrici. Scopri come migliorarne l'aspetto con i prodotti giusti!

Quando finalmente l'acne se ne va può lasciare dei brutti ricordi: le cicatrici.

Oltre a compromettere l'aspetto della pelle, questi segni possono colpire anche la psiche, portando a problemi di autostima.

Spesso per risolvere questo problema ci si affida a soluzioni come il peeling chimico e i trattamenti laser, ma secondo Harold Lancer, dermatologo e chirurgo plastico di fama, non è sempre necessario affidarsi a queste tecniche.

L'aspetto delle cicatrici lasciate dall'acne può essere significativamente migliorato con un approccio mirato a stimolare l'auto-riparazione della pelle

Dal mio punto di vista c'è un abuso di trattamenti come il Botox e i filler”, spiega Lancer dalle pagine del Daily Mail. “Piuttosto, dovremmo concentrarci nel migliorare la condizione della pelle attraverso un semplice approccio in tre fasi di esfoliazione, detersione e nutrimento”.

E' il trattamento che ho consigliato a Victoria Beckham per contrastare le sue cicatrici e oggi la sua carnagione è completamente pulita”.

Lancer spiega che:

  • l'esfoliazione stimola la produzione di proteine nello strato superiore del derma, aumenta il flusso di ossigeno e stimola la produzione di enzimi che stimolano l'auto-riparazione nello strato più esterno dell'epidermide
  • la detersione rimuove ogni residuo
  • un prodotto idratante dall'azione antiossidante e antinfiammatoria nutre e dona sollievo alla pelle

Ecco le caratteristiche dei prodotti migliori per migliorare l'aspetto delle cicatrici lasciate dall'acne

  • Un buon esfoliante dovrebbe contenere sia un agente che agisce meccanicamente (ad esempio il bicarbonato di sodio, l'ossido di magnesio o cristalli di quarzo), sia una componente enzimatica (in genere un estratto vegetale - ad esempio di zucca o di melagrana - in grado di promuovere il distacco delle cellule morte)
  • Per nutrire adeguatamente la pelle bisogna affidarsi a prodotti contenenti retinolo (una forma di vitamina A, che stimola la produzione di cellule negli strati superiori della pelle), acido ascorbico (vitamina C, che aiuta a ringiovanire la pelle) e vitamina E (un potente antiossidante)
  • Per le cicatrici lasciate dall'acne sulla schiena, dove la pelle è più spessa, Lancer consiglia l'uso di un esfoliante per il corpo, un detergente contenente acido salicilico e un idratante con almeno uno dei nutrienti raccomandati per il viso

Il trattamento in tre fasi deve essere ripetuto tutte le sere per un periodo variabile da un minimo di 3 a un massimo di 6 mesi.

In caso di pelle sensibile è però consigliabile effettuare il trattamento esfoliante solo una volta ogni due giorni.


Foto: © Konstantin Yuganov - Fotolia.com
Fonte: Daily Mail

Se dopo 6 mesi di trattamento con i prodotti giusto l'aspetto delle cicatrici dell'acne non dovesse migliorare potrebbe essere necessario un trattamento esfoliante più invasivo. In questo caso è fondamentale affidarsi alle mani di un esperto.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI