La blefaroplastica (superiore e inferiore) può danneggiare la vista e l'occhio?

Le palpebre cadenti o le borse sotto gli occhi possono essere eliminate con la blefaroplastica. Scopriamo con l'esperto Domenico De Felice di cosa si tratta

La blefaroplastica è l'intervento che il chirurgo estetico esegue per ridurre lo spessore delle palpebre che appaiono rigonfie o cadenti.

Nella blefaroplastica superiore e inferiore il chirurgo esegue due tagli sulla cute: uno parallelo al margine della palpebra e uno successivo, sempre parallelo, che gli consente di asportare la cute in eccesso suturando i due lembi.

Ciò che risulta imprevedibile è la capacità soggettiva di cicatrizzazione che può influenzare la buona occlusione del bordo palpebrale

Durante il giorno le palpebre si muovono centinaia di volte e "bagnano" l’occhio, distribuendo il film lacrimale e rendendo il tessuto umido ma durante la notte, se esiste una malocclusione cicatriziale, ovvero se a causa delle cicatrici non si riesce a chiudere bene l’occhio, le lacrime evaporano e l'occhio si secca causando possibili abrasioni della cornea che possono essere la porta di ingresso di germi.

Questo danneggiamento può influenzare negativamente l'occhio e la vista e portare ad un uso cronico di gel oculari di protezione per ridurre il rischio di abrasioni ed ulcere.

Credit Foto © Syda Productions - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI