Come fare attenzione alla febbre di luglio

Guida Guida

Febbre, mal di gola, tosse: circa 60.000 italiani si sono ammalati nel mese di luglio nonostante il caldo. Ecco le cause e qualche consiglio per prevenire i malanni estivi

Circa sessantamila italiani sono alle prese con tosse, mal di gola e febbre nel mese di luglio. Quali le cause e come fare per prevenire questo disturbi?

Ecco come fare attenzione alla febbre di luglio


Nel mese di luglio, dichiarano gli esperti, è più alta della media la diffusione dei virus influenzali, in particolare di patogeni che colpiscono soprattutto le vie respiratorie causando mal di gola, febbre alta, faringiti e in alcuni casi polmoniti.

Le sovrainfezioni batteriche sono favorite soprattutto dall’aria condizionata che in casa o nei negozi viene spesso tenuta troppo bassa ma anche dagli sbalzi di temperatura tra ambienti troppo caldi e troppo freddi.

  • Meglio non sottovalutare sintomi come mal di gola, raucedine, tosse e febbre
  • Bisogna fare attenzione anche a dolori tipo quelli del reflusso gastroesofageo e alle difficoltà respiratorie
  • Prima di partire per una vacanza è bene consultare il medico o il farmacista per scegliere un antipiretico da portare in viaggio
  • Leggete anche come fare la borsa per i medicinali per le vacanze
  • Per prevenire la febbre di luglio si consiglia di tenere l’aria condizionata non troppo bassa. La temperatura ideale, per non correre rischi, non dovrebbe superare di più di cinque la temperatura esterna. Per saperne di più leggete anche come usare al meglio l’aria condizionata
  • Se si sta per partire per un Paese dell'Unione Europea è utile leggere la guida su cosa bisogna fare se ci si ammala all'estero.



 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI