Batteri ko con il limone: ecco come combattere l'acne

Guida Guida

Il limone può rappresentare un aiuto prezioso per tenere a bada l'acne. Ecco come sfruttare le sue numerose proprietà. 

L'acne è uno dei problemi di pelle più odiati e più difficili da combattere.

Spesso si crede che a causarla siano la scarsa igiene o un consumo eccessivo di cibi ricchi di grassi. Ma, in realtà, ad entrare in gioco sono altri fattori. Scopriamo assieme quali.

L'acne compare quando i follicoli piliferi accumulano al loro interno sebo e cellule della pelle ormai morte

A contribuire a questo fenomeno, che può portare alla formazione di pustole e noduli non solo sul viso, ma anche su collo, petto, spalle e schiena, sono anche i batteri.

Infatti, quando un follicolo pilifero produce sebo in eccesso e lo accumula al suo interno insieme alle cellule morte, si crea l'ambiente ideale per la proliferazione dei microbi. Questi, crescendo, portano all'infiammazione.

Ad aggravare il tutto può aggiungersi l'effetto degli ormoni androgeni, che aumentano la produzione di sebo, quello di alcuni farmaci e dello stress e quello di alcuni cibi. Qualche esempio? I latticini, gli zuccheri e gli alimenti ricchi di carboidrati.

In cucina ritroviamo però anche un efficace alleato nella lotta contro questo problema dermatologico: il limone.

Il limone è dotato di proprietà utili per tenere alla larga l'acne

  • È un astringente che contribuisce a uniformare il tono della pelle e ad evitare l'accumulo di sebo nei pori dilatati.
  • Ha proprietà antibatteriche che aiutano a combattere i microbi che proliferano nei follicoli piliferi.
  • Il suo acido citrico esercita un'azione esfoliante che serve ad evitare l'accumulo delle cellule della pelle morte.
  • Esercita un effetto schiarente che aiuta a ridurre gli arrossamenti cutanei.
  • E' ricco di vitamina C, che, con il suo effetto antiossidante, combatte i radicali liberi causa dell'infiammazione della pelle.

Ecco come sfruttare queste proprietà del limone utilizzando il suo succo per preparare semplici rimedi per la cura quotidiana della pelle acneica

Il detergente quotidiano al latte

Aggiungete a una tazza di latte 50 ml di succo di limone, mescolate bene e utilizzate la miscela ottenuta per lavare tutte le mattine il viso, sciacquandolo poi con abbondante acqua tiepida.

Lo scrub con il bicarbonato

Mescolate un cucchiaio di succo di limone e un cucchiaio di bicarbonato (dotato di proprietà antisettiche e antinfiammatorie). Massaggiate il composto così ottenuto sul viso per una quindicina di secondi e risciacquate accuratamente con acqua tiepida. Il trattamento deve essere ripetuto 2-3 volte alla settimana.

La maschera alla cannella

Mescolate 2 cucchiai di succo di limone e un cucchiaio di cannella in polvere, spezia dotata di proprietà antiossidanti e battericide. Quando avrete ottenuto una pasta densa, applicatela sulle aree della pelle colpite dall'acne. Lasciatela in posa per 15-20 minuti (o anche per tutta la notte), dopodiché sciacquate accuratamente con acqua tiepida.

Il tonico naturale

Mescolate 50 ml di succo di limone con 50 ml di acqua. Applicate sulla pelle il tonico così ottenuto utilizzando un batuffolo di cotone. L'applicazione può essere ripetuta ogni volta che ci si prende cura della pelle, e il tonico che avanza può essere conservato in frigorifero per 1 mese.

In generale, acquistando succo di limone è possibile avere sempre a portata di mano l'ingrediente principale dei vostri trattamenti anti-acne.

Ciò che conta è scegliere sempre prodotti di elevata qualità come LIMMI, che seleziona attentamente solo i migliori limoni siciliani. Il succo di limone in bottiglia, inoltre, conservato in frigo, non deperisce come i normali limoni e si mantiene inalterato fino alla data di scadenza impressa sulla bottiglia, che contiene ben 1 kg di spremuta di limone.

Credit foto: © inesbazdar - Fotolia.com

Quando l'acne porta dal medico

Se semplici rimedi come il limone non riescono a far scomparire l'acne è bene rivolgersi al proprio medico. La soluzione si potrebbe trovare in farmaci specifici, oppure potrebbe essere necessario consultare un dermatologo.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI