Lavaggi nasali: un rimedio contro il raffreddore

Guida Guida

I lavaggi nasali sono un ottimo rimedio contro il raffreddore. Indicati per neonati, bambini e adulti, ecco come farli al meglio.  

I lavaggi nasali sono un rimedio efficace per combattere raffreddore e sinusite nei bambini e negli adulti. Si tratta di una pratica che prevede l’irrigazione delle cavità nasali, aiutando a prevenire alcuni fastidiosi malanni in modo naturale, senza ricorrere all’utilizzo di farmaci.

Questo tipo di lavaggi è particolarmente indicato anche nei neonati perché permette di allontanare e rimuovere delicatamente muco e catarro, ripulendo al tempo stesso la mucosa da sostanze irritanti, virus o batteri.

Lavaggi nasali: i prodotti
Per effettuarli correttamente si può utilizzare la soluzione fisiologica, ma anche apposite acque termali. In commercio esistono diversi prodotti già pronti all’uso e disponibili in confezioni monouso o anche in formati differenti. Tuttavia, se si vuole ricorrere ad una soluzione “fai da te”, può essere sufficiente sciogliere del sale in acqua bollita e sterilizzata.

>>>LEGGI ANCHE: Le acque termali di Sirmione, perla del Garda

È importante ricordare che i lavaggi nasali devono essere effettuati con soluzioni a temperatura ambiente e non calde. Se non si vuole ricorrere alle soluzioni monouso, si può anche utilizzare una siringa senza ago: per iniettare il liquido direttamente nella narice, sarà sufficiente spingere sullo stantuffo velocemente così da esercitare una pressione tale da favorire la rimozione delle secrezioni.

Negli adulti, inoltre, si può utilizzare anche il Lota Neti, un recipiente simile ad una piccola teiera che deve essere riempito con una soluzione salina da scaldare fino a 37 gradi. Inserendo il beccuccio all’interno di una narice, si deve piegare la testa lateralmente per far sì che il liquido scorra attraverso le cavità nasali fino a uscire dalla narice opposta.

Lavaggi nasali: controindicazioni
È bene sapere, infine, che i lavaggi nasali possono presentare minime controindicazioni. Vanno evitati in caso di infiammazione acuta o lesioni e si devono utilizzare soluzioni non eccessivamente saline, né calde per evitare di causare lesioni e bruciori interni alle cavità nasali.

Per fugare ogni dubbio, il medico o il farmacista sono le figure professionali più indicate per consigliare la modalità di lavaggio più indicata in base alle proprie esigenze personali.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI