Come proteggere cuore e arterie con una dieta semi-vegetariana

Guida Guida

Cuore e arterie possono essere protetti con l'alimentazione. Scopri i benefici di una dieta semi-vegetariana!

Una dieta semi-vegetariana allunga la vita riducendo il rischio di morire a causa di problemi cardiovascolari.

A dimostrarlo è uno studio presentato al convegno EPI/Lifestyle 2015 di Baltimora, negli Stati Uniti, in cui Camille Lassale, epidemiologa dell'Imperial College di Londra, ha svelato insieme ai suoi colleghi che anche un'alimentazione di questo tipo aiuta a proteggere la salute di cuore e arterie.

Ma come fare a garantirsi una dieta come quella studiata da Lassale?

Una dieta semi-vegetariana non raccomanda alcuni nutrienti in particolare

A spiegarlo è la stessa epidemiologa, secondo cui la caratteristica principale di questo tipo di alimentazione è concentrare l'attenzione sull'aumento del consumo di cibi di origine vegetale rispetto a quello di prodotti di origine animale.

In questo modo, spiega l'esperta, è possibile migliorare l'equilibrio nutrizionale della propria dieta quotidiana.

I suoi studi hanno infatti dimostrato che per ridurre del 20% il rischio di morire a causa di un problema a cuore o arterie rispetto a quello corso da chi mangia una dieta formata per meno del 45% da cibi vegetali basta assicurarsi un'alimentazione costituita per almeno il 70% da alimenti provenienti dal mondo vegetale.

In particolare, le categorie di cibi di cui bisognerebbe aumentare il consumo sono:

  • le verdure
  • la frutta
  • i legumi
  • i cereali
  • le patate
  • la frutta secca
  • l'olio d'oliva

Quelli che dovrebbero essere consumati in minori quantità sono invece:

  • le carni
  • i grassi di origine animale
  • le uova
  • il pesce
  • i frutti di mare
  • i latticini

In questo modo anche senza la drastica eliminazione dei cibi di origine animale prevista dai regimi alimentari strettamente vegetariani o vegani è possibile proteggere la salute di cuore e arterie.

Foto © Piotr Marcinski - Fotolia.com
Fonte: American Heart Asociation 

Il minimo indispensabile

Secondo gli esperti di nutrizione tutti dovrebbero mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno e preferire i cereali nella loro versione integrale

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI