Diabete, con i pistacchi si fa prevenzione

Guida Guida

Un'alimentazione corretta può ridurre il rischio di sviluppare il diabete. Scopri come fare prevenzione con i pistacchi!

Quando si tratta di diabete l'alimentazione gioca un ruolo fondamentale sia in termini di gestione della malattia che in quelli di prevenzione.

Spesso, però, si concentra l'attenzione solo su quello che è considerato il nemico numero uno dei diabetici, lo zucchero, pensando che i dolci siano gli unici cibi di cui fare un consumo controllato.

In realtà diversi studi hanno svelato anche altri particolari del legame intercorrente tra diabete e alimentazione, svelando addirittura che alcuni cibi possono proteggere dall'insorgenza di questa malattia.

L'ultimo in ordine di tempo arriva dall'Università Rovira i Virgili di Tarragona, in Spagna, ed è stata presentata in occasione dell'European Congress on Obesity svoltosi dal 28 al 31 maggio 2014 a Sofia.

Secondo i ricercatori introdurre i pistacchi nell'alimentazione quotidiana può aiutare chi è a rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 ad evitare che il prediabete si trasformi in diabete conclamato

Gli esperti hanno valutato l'effetto antidiabetico dei pistacchi in 54 individui in condizioni di prediabete cui è stato prescritto per 8 mesi un regime alimentare ad apporto calorico controllato basato sui principi della dieta mediterranea.

Durante 4 di questi 8 mesi i partecipanti hanno aggiunto all'alimentazione quotidiana 57 grammi di pistacchi.

Questa aggiunta non ha causato nessun aumento di peso: gli esami del sangue hanno invece rilevato una diminuzione dei livelli di glucosio, di insulina e di colesterolo LDL (quello considerato “cattivo”).

Questa riduzione potrebbe aiutare a ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

Secondo Mònica Bulló, coautrice della ricerca, a favorirla potrebbe essere la presenza contemporanea di nutrienti come i grassi insaturi, le fibre, molecole antiossidanti e carotenoidi che combinandosi fra loro potrebbero rendere più semplice per l'organismo processare gli zuccheri presenti nel cibo.

Più in generale, la ricercatrice consiglia a tutti di aumentare il consumo di frutta secca per migliorare il proprio stato di salute.


Foto Credit: © claudio - Fotolia.com
Fonte: Diabetes.co.uk

Cos'è il pre-diabete?

 Il prediabete è una condizione in cui i livelli di glucosio nel sangue potrebbero già far pessare all'perglicemia, ma non sono abbastanza elevati da poter parlare di diabete. Si tratta di una situazione ancora reversibile che può essere indicata anche con l'espressione “intolleranza glucidica”.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI