Allenarsi con la musica aumenta le performances: ecco perché in 5 motivi

Classifica Classifica

La colonna sonora giusta può darvi la giusta carica per ottenere grandi risultati dal vostro allenamento: ecco perché!

C’è chi si allena senza musica perché vuole rimanere concentrato su se stesso e c'è chi, invece, senza musica non parte nemmeno: la musica, infatti, può aiutarci a dare il giusto ritmo alla nostra prestazione, migliorandola. Ecco 5 motivi per i quali allenarsi con la musica e con la giusta playlist porterà a un netto miglioramento delle nostre performances sportive!

5. Allenarsi con la musica permette alla nostra mente e al nostro corpo di cominciare in modo più rilassato


La musica, ascoltata subito prima di un allenamento o competizione, può servire a calmare le sensazioni ansiogene, con un effetto rilassante che riduce la tensione muscolare permettendo al nostro corpo di reagire meglio allo sforzo fisico.

4. La musica ci dà il giusto ritmo di allenamento

Allenarsi a suon di musica aiuta a tenere alto il ritmo: migliora l’intensità e permette di raggiungere sforzi elevati con una percezione della fatica nettamente inferiore.

3. Con la musica ci si allena più a lungo

 

Mentre si pratica attività o esercizi cardio, ci si allena più a lungo: ci si diverte di più e ci si sente più gratificati, tendendo così a prolungare l'allenamento. Durante gli allenamenti,in particolare su lunga distanza, ascoltare la musica può sicuramente fare la differenza!

2. Con la musica non si sente la fatica

 

Con la musica nelle orecchie, si sente meno la fatica, il sudore e la stanchezza delle gambe: la musica, infatti, “distrae” dall’esercizio e dalla fatica, aiutando il nostro corpo a stimolare energia e vigore.

1. Ascoltando musica dopo un allenamento il recupero fisico e muscolare è più veloce

 

Se ascoltate la musica anche dopo aver concluso il vostro allenamento recupererete più in fretta, rimanendo anche più attivi nelle ore successive.

>>>> LEGGI ANCHE
Come allenarsi al ritmo di zumba fitness
Come allenarsi con la playlist perfetta


Foto © luckybusiness - Fotolia.com

"Doping" musicale: il caso

Nel 2007 il comitato organizzativo della Maratona di New York ha vietato per la prima volta ai corridori di usare lettori MP3 e iPod, per via degli effetti di “doping tecnico” della musica (produzione di endorfine, regolarizzazione del respiro, ritmo ecc.)

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI