Come attivare il metabolismo con lo yoga

Guida Guida

Vita sedentaria e alimentazione sbagliata possono rallentare il metabolismo: lo yoga può aiutare ad attivarlo  

Grazie ad alcuni semplici esercizi yoga si può attivare il metabolismo e renderlo più veloce ed efficiente. Lo yoga è utile per attivare il metabolismo ovvero per aiutare l'organismo a bruciare di più: con la regolazione dei chakra, centri di controllo energetici del corpo, il  metabolismo viene ripristinato e le energie ricominciano a circolare.

C'è chi ha un metabolismo veloce, che brucia calorie molto velocemente, e chi ha un metabolismo lento, che invece brucia molto lentamente. Di solito un metabolismo lento è causato dalla vita sedentaria e da un'alimentazione eccessiva e poco bilanciata. 

Pochi esercizi molto efficaci di yoga serviranno a riequilibrare le vostre energie ripristinando il giusto ritmo del metabolismo.

Gli esercizi vanno eseguiti a digiuno, la mattina appena svegli, in un ambiente confortevole dove potersi rilassare e concentrare.

  • Posizione del cavatappi: distese a pancia in su, sollevate la gamba destra appoggiandola a terra sul lato sinistro, ruotando il busto ma lasciando le spalle a terra. Respirate profondamente e tenete la posizione per qualche minuto, poi passate al lato sinistro. La posizione del cavatappi agisce riducendo la massa grassa sulla vita e sui fianchi.
  • Posizione del vascello: sedetevi in equilibrio sui glutei, tenendo gli alluci con le mani, poi stendete la gamba destra, tornate in posizione e stendete la sinistra. Ripetete 5 volte, riposate e ripetete altre 5 volte. La posizione del vascello stimola le funzioni digestive.
  • Posizione della candela: mettetevi sdraiate a pancia in su, con le braccia lungo i fianchi. Portate le gambe in alto, a squadra, inspirando, poi sollevate il corpo rimanendo in equilibrio su spalle e collo. Mantenete la posizione per qualche minuto e cercate di aumentare via via il tempo in cui riuscite a mantenere questa posizione. La posizione della candela agisce sul drenaggio dei liquidi e sul funzionamento della tiroide.
  • Posizione del cammello: sedetevi sui talloni, inspirate e sollevatevi sulle ginocchia alzando il braccio destro. Poi, spingendo il bacino in avanti, contraete il gluteo destro e mettete la mano sinistra sul piede sinistro. Tornate alla posizione iniziale, poi ripetete sull'altro lato. Anche questo esercizio stimola il drenaggio dei liquidi.

LEGGI ANCHE:

 

foto FLICKR - KIWINKY

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI