Come correre sulla sabbia: consigli e workout

Guida Guida

Correre sulla sabbia può essere un'esperienza gratificante e rilassante: seguite i nostri consigli per godervela appieno!

Correre sulla sabbia rinforza il cuore, rinforza le caviglie e tutte le gambe molto più della corsa su superfici dure: richiede più forza e lavoro muscolare attraverso movimenti molto ampi di braccia e gambe.

Anche gli studi lo confermano: correre sulla sabbia fa consumare molte più energie che correre sull'asfalto ed è meno rischioso per le giunture, i piedi e le caviglie.

Se vi siete allenate duramente durante l'anno per tornare in forma per l'estate, ora continuate a farlo anche in spiaggia! Cosa aspettate? è un ottimo modo per allenarsi in vacanza e rimanere in forma!

Ora leggete i nostri consigli per correre sulla sabbia: sarà più facile ed efficace!

Quando correre sulla sabbia

  • Con la bassa marea in particolare si crea una superficie ampia sulla quale poter correre: quando l'acqua "indietreggia" lascia della sabbia perfetta per correre
  • Cercate quindi di correre al momento giusto, quello della bassa marea: rimanete vicine all'acqua senza bagnarvi i piedi
  • La sabbia morbida e asciutta è gentile con le gambe ma è molto più faticoso corrervi sopra: per le vostre prime volte, scegliete la sabbia più dura

Correre a piedi nudi sulla sabbia permette ai piedi di seguire il loro movimento naturale, rinforzando piedi e caviglie. Ha però delle forti controindicazioni:

  • Se correte sempre a piedi nudi o correte molto velocemente, potreste farvi male: iniziate con corse brevi, dai 15 ai 20 minuti, per rinforzare i piedi, e aggiungete gradualmente cinque minuti alla durata della corsa, per far adattare il corpo
  • Correre a piedi nudi può causare o aggravare le fasciosi plantari, causate proprio da postura scorretta, corsa troppo lunga e faticosa senza preparazione, corsa su terreno troppo duro o errata scelta delle scarpe
  • Allo stesso modo può portare a infiammazioni del tallone o a dolori alle caviglie, a causa del mancato supporto della scarpa. I muscoli infatti si allungano più di quanto farebbero su una superficie dura
  • Ci potrebbero essere oggetti imprevisti sulla sabbia quali conchiglie rotte, legnetti e altro che potrebbero tagliarvi o farvi male
  • Per tutti questi motivi sarebbe meglio indossare delle scarpe correndo sulla sabbia: non ci sono scarpe specifiche per la sabbia, potete usare quelle da corsa

Se la sabbia della spiaggia in cui correte è troppo in pendenza, la corsa potrebbe causare eccessiva pressione sulle ginocchia, sulle caviglie e sulle anche. Inoltre la pendenza causa uno squilibrio tra i due lati del corpo, uno lavora sempre più dell'altro. Potete correre avanti e indietro per riequilibrare il tutto: se però sentite qualche dolore , riducete la corsa e tornate a suoli più duri.

Come allenarsi sulla sabbia: workout
WORKOUT 1

Camminate 10 minuti sulla sabbia bagnata, accelerando gradualmente.
Puntate verso la sabbia morbida per un minuto.
Tornate alla sabbia bagnata per una corsa leggera, di recupero.
Continuate così per 5 volte.
Rallentate per 10 minuti correndo o facendo jogging su sabbia bagnata.

WORKOUT 2
Correte 10 minuti su sabbia bagnata, accelerando gradualmente.
Cercate una collinetta di sabbia, correte fino in cima, e poi scendete. Fate in tutto 10-15 salite e discese.
Defaticate per 10 minuti su sabbia bagnata.

Foto © senai aksoy - Fotolia.com

Usate sempre la crema protettiva, un cappello e degli occhiali da sole; evitate di correre tra le 10 e le 16, quando il sole è troppo intenso.

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI