Allenamento nuoto: come rimanere in forma al mare

Guida Guida

Tutto ciò che dovete sapere per non perdere il vostro ritmo, nuotando al mare!  

Nuotare al mare non è come in piscina: cambia la composizione dell’acqua, la sua temperatura e la pesantezza della stessa. Il nuoto al mare deve essere affrontato in maniera diversa dal nuoto in piscina, ma rimane un ottimo modo per rimanere in forma in vacanza!

Nuotare al mare è un modo per stare in forma, combattere la cellulite e rinfrescarsi!

Ecco per voi alcuni consigli e alcune dritte per nuotare al mare e rimanere in forma!

Abituatevi alla temperatura

Se l’acqua è fredda, è preferibile indossare almeno una maglietta termica per evitare di prendere freddo e stare male. Entrate in acqua per gradi, anche d’estate: l’acqua è sempre più calda in riva e può diventare più fredda per via delle correnti.

Aumentate il tempo

Nuotare in mare non significa necessariamente fare lunghe distanze, ma è più semplice nuotare a distanza, perché non ci sono ostacoli e corsie come in piscina. Allenatevi sulla distanza per fare sempre meglio d’inverno in piscina. Ad ogni modo, tenete conto del tempo speso in acqua e rimanete parallele alla riva per non rischiare di andare troppo al largo.

Siate positive e realistiche

Se volete nuotare mezz’ora o due ore, poco importa: siate positive e realistiche. Cercate di nuotare a un ritmo che potete mantenere senza troppa fatica. Trovare il giusto ritmo infatti vi farà sembrare un’ora come cinque minuti! Inoltre, una lunga nuotata può essere rigenerante per il corpo e lo spirito.

Fate attenzione al clima

Se l’acqua è fredda, il rischio di ipotermia esiste: perciò, se iniziate a sentire freddo, meglio uscire dall’acqua. Fate attenzione anche se fa molto caldo: usate una protezione solare per proteggere spalle e schiena, viso e gambe dal sole. Se fa molto caldo, quando uscite dall’acqua idratatevi a sufficienza.

E ora un esempio di workout a intervalli utile per alzare il metabolismo e incentivare il dimagrimento!



WORKOUT HIIT IN MARE
Riscaldatevi con qualche bracciata, per 1 minuto.
Fate 30 secondi di nuoto libero con sprint, al massimo della potenza.
Fate 1 minuto di nuoto lento, a rana, stile o dorso.
Gli intervalli vanno fatti per almeno 20 minuti.
Se siete principianti, fate 30 secondi di sprint e 90 secondi nuoto lento: riuscirete a recuperare fiato.
Se siete nuotatori più avanzati, fate 30 secondi di sprint e 30-45 secondi di recupero.
Concludete con 15 minuti di nuoto a ritmo lento/medio.
Allenatevi in tutto 45 minuti al massimo.


foto © lassedesignen - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI