Running. La tecnica

Video Video

Istruttore di Nordic Walking, medico e nutrizionista
Dott. Luca Speciani
Il running. Consigli sulla tecnica di corsa. Una tecnica corretta permette di avere il massimo rendimento energetico e prevenire gli infortuni. Ecco i consigli dell’esperto.

Hai bisogno di:

  • un luogo adatto alla corsa (prato o campo sportivo)
  • scarpe da corsa
  • abbigliamento comodo e leggero, a strati

Step by step
Praticare sia il cammino sia la corsa nel modo corretto evita un inutile spreco di energia e previene gli infortuni. Ecco le posizioni da tenere.

Testa

  1. Tenere la testa ben dritta sulla colonna vertebrale, in una posizione tale da guardare a circa 20 – 30 m in avanti.
  2. Evitare di piegare la testa verso il basso: correre in questo modo fa assumere una posizione gobba e irrigidisce i muscoli delle spalle.
  3. Evitare allo stesso modo di inclinare il capo all’indietro: in questo caso la posizione di corsa sarà sbilanciata, con il bacino in avanti, e l’andamento sarà rigido e scoordinato.

Braccia e tronco

  1. Durante la corsa corretta il rachide (ossia la colonna vertebrale) oscilla da una parte e dall’altra in modo armonico grazie alla spinta controlaterale alternata di una parte e dell’altra del corpo. 
  2. Evitare di tenere le braccia troppo attaccate al busto: correre in questo modo fa assumere una posizione troppo rigida che impedisce l’oscillazione naturale del rachide.
  3. Evitare ugualmente di tenere i gomiti troppo aperti: in questo caso si avranno troppi movimenti passivi delle braccia che daranno un andamento poco armonico.
  4. Tenere le braccia in una posizione intermedia: il gomito dovrà formare un angolo di circa 120°.
  5. Imprimere alle braccia un’oscillazione graduale e leggera.
  6. Tenere le mani sciolte e rilassate per assecondare il movimento ondulatorio del rachide.

Bacino

  1. Evitare di tenere il bacino troppo arretrato: in questo modo tutto il corpo si sbilancerà all’indietro e a ogni passo tenderà a tornare nella posizione iniziale.
  2. Tenere quindi il bacino leggermente spostato in avanti.

Gambe

  1. Evitare di correre sulle punte alzando molto le ginocchia: questo tipo di corsa è infatti adatto ai velocisti, ma non agli amatori, che necessitano invece di utilizzare le gambe in modo molto più equilibrato.
  2. Tenere un passo intermedio, né troppo alto né eccessivamente strascicato.

Piedi

  1. Eseguire la rullata intera, portando il piede in avanti, appoggiando quindi il tallone e sollevandolo imprimendo la spinta corretta con la caviglia.
CREDITS

Autore
Michela Mozzanica

Regia
Michela Mozzanica

Producer
Michela Mozzanica

Interpreti
Luca Speciani

Operatori
Angelo Camba
Michela Mozzanica

Montaggio
Michela Mozzanica

Esperto
Dott. Luca Speciani, tecnico FIDAL (Federazione Italiana Di Atletica Leggera), consulente della Nazionale Italiana di Ultramaratona, coordinatore editoriale della rivista Correre, coautore di DietaGIFT e consulente della nutrizione

In redazione
Burak Ortahamamcilar
Giulia Vacchina

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI