Correre fa male alle ginocchia: le ricerche smentiscono

Guida Guida

Correre quotidianamente non fa male alle ginocchia! State tranquille: dalle ultime ricerche sembra che la corsa sia assolutamente sicura per le ginocchia.

Prima di iniziare a correre ve lo sarete chiesto: mi farà male alle ginocchia? Mi verrà l'artrite, con il passare degli anni?

Sembra di no: un recente studio pubblicato dal Lawrence Berkley National Laboratory negli Stati Uniti, condotto su 75 mila podisti, ha rivelato che non c'è nessuna correlazione tra la corsa e il rischio di osteoartrite.

In effetti, correre, soprattutto su lunghe distanze, comporta notevole carico sul ginocchio, e questo, secondo il comune buon senso, potrebbe portare il conseguente rischio di ridurre via via lo spessore della cartilagine e provocare in questo modo l'artrite.

Secondo la ricerca statunitense, non ci sono correlazioni tra la corsa e il rischio di osteoartrite, nemmeno per i maratoneti

Anzi, al contrario: fare jogging sembra invece ridurre tale rischio.

Fino a quando le ginocchia sono sane, l'intensità e la frequenza dell'esercizio non aumentano il rischio di sviluppare l'artrite

In un secondo studio condotto dalla Queen University di Kingston, nell'Ontario, gli scienziati hanno confrontato i carichi applicati sulle ginocchia dei corridori e su quelle dei camminatori:

  • il risultato delle analisi condotte è che nella corsa non c'è un maggior impatto sulle articolazioni rispetto alla camminata.
  • Il piede infatti colpisce il terreno con meno frequenza: correndo i passi sono più lunghi.
  • La quantità di forza in movimento che attraversa le ginocchia è equivalente sia se si corre che se si cammina. 

Si può dire per concludere che questa ricerca fornisce la spiegazione biomeccanica per cui così pochi corridori sviluppano l'artrite al ginocchio.
 

Foto © Maridav - Fotolia.com

Alla luce di questa ricerca che rivaluta la corsa per la salute del corpo in generale, non è quindi un caso che per le persone anziane la camminata sia lo sport più consigliato e quello con meno rischi.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI