Tacfit e Crossfit: quali differenze?

Guida Guida

Due discipline entrambe efficaci e capaci di regalare un fisico da urlo, ma molto diverse tra loro. Vediamo perché.

Il Tacfit è una costola del sistema di allenamento CST ovvero Circular Strenght Training. Ogni movimento, ogni circuito e ogni modalità di allenamento non sono mai improvvisati.

Il Tacfit unisce mobilità articolare, circuiti ad alta intensità e yoga compensativo. E' un sistema di allenamento in continua evoluzione, che ha come prerogativa fondamentale la prevenzione degli infortuni: il fisico viene sempre spinto al limite delle sue capacità, ma senza superarlo e inoltre si focalizza prima sull'apprendimento della giusta tecnica, poi si occupa della performance.

Con oltre 150 circuiti codificati, il Tacfit è sempre nuovo ed è impossibile annoiarsi.
Il fisico invidiabile che ne deriva è uno dei motivi per cui anche le donne che provano il Tacfit lo apprezzano.
Tacfit è efficace sia in termini di forza, di resistenza e di agilità oltre che di forza mentale.

TACFIT E CROSSFIT: CARATTERISTICHE E DIFFERENZE

Crossfit si focalizza sulla potenza, derivante dalla scelta casuale di esercizi funzionali performati ad alta intensità. Tacfit si concentra invece sul recupero rapido dall'esercizio, per poter affrontare la sfida tattica dell'alta intensità.

Le differenze principali tra Tacfit e Crossfit sono perciò, innanzitutto l'obiettivo dell'allenamento. Ovvero, con il Tacfit l'obiettivo è il recupero veloce, non la potenza.

Per spiegare meglio, bisogna recuperare velocemente scendendo sotto la soglia dell'80% del battito cardiaco massimo per accedere alle 4T del Tacfit: tools, techniques, tactics e technology (strumenti, tecniche, tattiche e tecnologie come schermi e comunicazioni).

Il protocollo del Tacfit è progettato per focalizzarsi sul recupero dall'esercizio, non sull'esercizio stesso. Il periodo di recupero misura l'efficacia del sistema.

Nel Tacfit non c'è periodo di riposo nei periodi di recupero: la frequenza cardiaca deve essere abbassata con le tecniche di respirazione. Nel periodi di recupero si assimilano le abilità, che vanno verificate sotto stress.

Rispetto alla scelta casuale del workout giornaliero del Crossfit, neL Tacfit è prevista una progressione "longitudinale": nel calendario degli allenamenti, c'è una versione a bassa intensità del workout eseguito il giorno dopo ad alta intensità.

Questo metodo di allenamento garantisce una tecnica migliore di esecuzione, lo sviluppo delle capacità motorie e una riduzione degli infortuni. La pratica di un allenamento a bassa intensità prima di eseguirlo ad alta intensità permette una performance totale migliore rispetto a quella che si ottiene con due sessioni ad alta intensità.

Esiste infine una specifica preparazione nella mobilità e nella compensazione integrata nel Tacfit che non esiste in un wod di Crossfit. Ci si avvicina al Tacfit per l'intensità e l'efficacia dell'allenamento, e il bello è che non ci si sente distrutti o troppo affaticati.

Questo perchè nel Tacfit per essere pronti bisogna aver recuperato: le tecniche di recupero del Tacfit lo rendono l'unico allenamento finalizzato al recupero, rapido e completo.

Tacfit e Crossfit sono due allenamenti molto efficaci e diversi tra loro: la scelta dell'uno o dell'altro dipende dagli obiettivi che ci si pone e dal tipo di allenamento che si vuole intraprendere. Il risultato sarà, comunque, un corpo muscoloso e tonico, grazie a un allenamento ad alta intensità.

Foto © click_and_photo - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI