10 modi in cui Shakespeare ha influenzato le relazioni moderne

Classifica Classifica

Ecco come l'ideale shakespeariano ha condizionato il nostro atteggiamento nelle relazioni

“Essere o non essere”: caro Shakespeare, magari fosse solo questo il problema nelle relazioni di oggi. C'è molto altro. Il dilemma del “cosa siamo?” si accompagna a pretese e bisogni affettivi al confine tra la realtà e il melodramma. A volte il sentimento - o meglio la sua esagerazione - ci porta a pretendere dall’altro cose “troppo grandi”, e a farlo nei modi sbagliati. Quando l’idea che abbiamo in testa di “come dovrebbe essere una relazione” condiziona la naturalezza del rapporto ecco che si ripetono scene e situazioni da copione. Vediamo insieme le 10 influenze di Shakespeare sulle relazioni moderne.

10."Perché non mi hai mandato il messaggio della buonanotte?”

via GIPHY

Non solo il bacio: nelle relazioni moderne si pretende il messaggio. E se 1 volta su 10 quel messaggio non arriva, si salvi chi può.

9.Come le amiche nessuno mai

via GIPHY

L’altro non è nella nostra testa, come vorremmo. Meno male che esistono le amiche da cui rifugiarsi per sentirsi comprese.

8."Potere della psicoanalisi vieni a me"

via GIPHY

Vediamo lui distante ed ecco che ci trasformiamo nelle sue psicoanaliste. Ricolleghiamo mancanze dell’altro a problemi inesistenti del suo passato.

7.Gli mettiamo in bocca parole che non ha detto

via GIPHY

“Stai dicendo che è colpa mia?”. Drammatizziamo anziché sdrammatizzare. Dove è finita un po’ di sana ironia?

6.La fine? Non esiste

via GIPHY

Ma quale fine di un amore? Anche quando una storia si chiude, ci piace rimanere ancorate all’idea che si riaprirà.

5.Ci innamoriamo di chi ci vuole "a metà"

via GIPHY

Se ci innamorassimo di qualcuno che ci fa stare bene, sarebbe troppo facile e lo spettacolo finirebbe troppo presto. Abbiamo un debole per gli uomini sbagliati.

4."Voglio solo il meglio per te"

via GIPHY

Che male c’è a dire che vogliamo anche il meglio per noi stesse? A volte siamo vittime dell’ipocrisia da favola. E ci mostriamo buoniste, anche quando non dovremmo.

3.Se non facciamo pazzie, non è amore

via GIPHY

Vietato prendere esempio dagli amori sbagliati. Romeo e Giulietta non se la sono cavata bene: c’è una differenza tra il fare piccole follie e lo strafare per l’altro.

2."Diamoci una seconda possibilità”

via GIPHY

L’amore è un piatto che va consumato sul momento: non tre mesi dopo. La minestra riscaldata non funziona mai e perde le sue proprietà nutritive. Figuriamoci nelle relazioni.

1.”Quando l’amore c’è tutto è possibile"

via GIPHY

Sbagliato. A volte l’amore non basta per risolvere i problemi, né per cambiare l’altro. Non illudiamoci per esempio che un partner anaffettivo si scioglierà grazie al nostro sentimento.

Foto @ Marek | Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI