Come fare se lui non piace ai tuoi genitori

Guida Guida

Lui ti piace, sei felice ma ai tuoi genitori non va proprio giù? Ecco come tentare di migliorare i rapporti e la loro opinione.

Non è un fenomeno passato, che appartiene ai tempi in cui venivano combinati i matrimoni: anche al giorno d’oggi (e sempre sarà), ai genitori può non piacere il partner scelto dal proprio figlio/a. Solo leggendo queste prime due righe hai pensato alla tua esperienza personale? Non temere: scopri come comportarti se ai tuoi genitori non piace il tuo partner.

Comprendi il motivo

Fondamentale e logico è capire il motivo di questo rifiuto, che può derivare da infinite ragioni, dalle più superficiali alle più profonde.
Una volta comprese e analizzate, conscia del fatto che non sarà semplice, passa al contrattacco: non significa che devi far si che lo adorino, ma devi puntare sull’accettazione da parte di loro. Non fittizia, ma reale.

Fai così:

- Cerca sempre un confronto con i tuoi genitori: discussioni, litigi, porte sbattute e musi lunghi non servono a molto. Anzi, a una cosa servono eccome: a peggiorare la situazione! Parla con loro, instaura un dialogo costruttivo e fondato.

- Non cercare l’accettazione mediante gesti ribelli o forti: sai che ai tuoi genitori dà particolarmente fastidio qualcosa, non provocarli. Dimostrati disponibile, matura e non capricciosa: arrivare a una meta mediante sotterfugi, ricatti o altro logorerà il vostro rapporto.

- Crea dei punti di incontro tra loro e lui: passioni in comune? Fai in modo che se ne parli, affinchè il tuo partner possa sostenere una conversazione con loro facendosi conoscere appieno.

Ci hai provato in tutti i modi ma loro non ne vogliono proprio sapere? L’unica soluzione è aspettare: aspettare che passi il tempo, che loro vedano la tua felicità. E prima o poi, per amor tuo, non potranno non volergli bene.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI